Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàSCORRANO; In bici nel Parco Paduli, tra gli ulivi secolari, il borgo i nidi d’artista

SCORRANO; In bici nel Parco Paduli, tra gli ulivi secolari, il borgo i nidi d’artista

SCORRANO; In bici nel Parco Paduli, tra gli ulivi secolari, il borgo i nidi d’artista

CENTRO STORICO DI SCORRANOBiciclettata pomeridiana nel Parco Paduli, quando la luce solare immerge il paesaggio in una atmosfera suggestiva. Martedì pomeriggio 31 maggio escursione in bici nel Parco Agricolo Multifunzionale dei Paduli, dal borgo di Scorrano agli ulivi plurisecolari dei Paduli fino all’Uliveto Pubblico con i nidi d’artista. L’iniziativa è organizzata da Abitare i Paduli.

Incontro alle ore 15.45 presso il Laboratorio Mobilità e Territorio, via della Vittoria n°151, San Cassiano (Le). Coordinate google maps 40.054175, 18.328504.

La biciclettata inizia da San Cassiano, costeggia il boschetto Maramonte, traccia residua dell’antico e rigoglioso Bosco Belvedere, e si immerge nella campagna olivetata del Parco. Si percorre un tratto dell’antica via dei pellegrini che lambisce la piccola chiesa rurale di Santa Maria di Specchiulla e che conduceva al santuario mariano di Leuca. Tra campi delimitati da muretti a secco ed orti, si raggiunge il centro storico di Scorrano, la cui struttura segue ancora l’antico impianto di borgo fortificato.

Attraverso i vicoli del paese, si passa davanti all’ex convento dei francescani, la chiesa matrice ed il palazzo storico dei Frisari (oggi dei Guarini) e si attraversa la piazza con la torre dell’orologio.
Nel cuore del centro storico, la “casa dei preti”, un’abitazione privata, si apre ai visitatori con i suoi preziosi dipinti murali, realizzati tra i secc. XVI – XVIII.

Lasciato il paese alle spalle, si pedala nuovamente verso la campagna dei Paduli, si passa davanti ad un menhir e si raggiungono i suggestivi e maestosi ulivi plurisecolari di Scorrano. La biciclettata procede in direzione dell’Uliveto Pubblico, luogo suggestivo per la presenza dei “nidi d’artista”, rifugi biodegradabili legati all’abitare sostenibile. Qui si sperimenta la multifunzionalità del Parco Paduli, legata principalmente alla produzione dell’olio extravergine di oliva “Terre dei Paduli”, che nasce dal recupero di uliveti in stato di abbandono nel Parco.

L’itinerario si conclude al Lab Mobilità, punto di partenza.

Durante il percorso sono previste delle soste per il racconto dei luoghi, di alcune specie della flora locale e del progetto Abitare i Paduli. I visitatori sono accompagnati da una Guida Turistica abilitata della Regione Puglia.

►Lunghezza percorso 18 km circa. Difficoltà facile.

Durata escursione 3 ore e mezza. Possibilità di affitto bici. Consigli: abbigliamento comodo, acqua e antizanzare. Info, prenotazione (gradita) e costi al numero: 377/5341053

Condividi con:
Valuta articolo

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment