Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSport49°RALLY DEL SALENTO: NOTIZIE DALLE PROVE SPECIALI.

49°RALLY DEL SALENTO: NOTIZIE DALLE PROVE SPECIALI.

49°RALLY DEL SALENTO: NOTIZIE DALLE PROVE SPECIALI.

Signor-Bernardi (M. Bettiol) Salento '16PS3 (SANTA CESAREA): SIGNOR VINCE E ALLUNGA. PEDERSOLI SALE AL SECONDO POSTO  E PORRO PROVA A SCALARE LA CLASSIFICA. RITIRO PER DAPRÀ.

Marco Signor continua a comandare il 49°Rally del Salento, terza gara del Campionato Italiano Wrc, il pilota veneto (Ford Focus Rs WRC) sta confermando di trovarsi a proprio agio sulle difficili strade salentine aggiudicandosi anche la prima prova speciale di oggi Santa Cesarea vinta con un margine di 5.6 secondi su Pedersoli (Citroen C4 WRC). I due sono ora divisi da 17.7 secondi nella classifica generale con Pedersoli che ha quindi scavalcato in classifica sia Rizzello (Citroen Ds3 WRC) che Cavallini (Ford Fiesta WRC) che hanno accusato un ritardo di 18 secondi da Signor chiudendo  il crono rispettivamente al quarto e al quinto posto. Ottimo il terzo miglior tempo in prova colto da Paolo Porro (Ford Focus Rs WRC) che ha ridotto a 9 secondi il distacco dal 4° posto. Bergantino (Peugeot 207) si conferma sesto, primo tra le S2000 seguito da Minchella (Ford Fiesta) che comanda tra le R5. In S1600, classe di sole Renault Clio, Rossi recupera 6 secondi a Lombardi con i due ora divisi da meno di due secondi. Tra i ritirati in questa prova Daprà (Renault Clio S1600) fermo per uscita  di strada  per fortuna senza conseguenze.

PS4 (SPECCHIA):  SIGNOR TENTA LA FUGA PEDERSOLI RESISTE.

Sempre più all’insegna di Marco Signor il Rally del Salento il pilota trevigiano (Ford Focus Rs WRC) ha vinto anche la ps 4, Specchia, precedendo nuovamente Pedersoli (Citroen C4 WRC) che ha accusato un distacco simile a quello della prova di Santa Cesarea. Torna a mettersi in evidenza Rizzello (Citroen Ds3 WRC) che paga 2”4 dall’attuale capo classifica della serie tricolore. Superiore ai 10 secondi invece il distacco di Cavallini (Ford Fiesta WRC) che chiude la ps al quarto posto davanti a Porro (Ford Focus Rs WRC) staccato di quasi 20 secondi. Sesto tempo per Minchella (Ford Fiesta R5) che ha preceduto di 15 secondi Bergantino che è rimasto vittima di una foratura. In classifica generale la top ten rimane immutata nelle posizioni anche se ora Rizzello tallona da vicino Cavallini. I due sono separati da un solo secondo mentre Minchella si è portato a meno di 5 secondi da Bergantino (Peugeot 207 S2000).

Si ritira Lombardi leader tra le S1600 con la Renault Clio, Albano  anche lui su Renault Clio, stessa classe,  Sorci (Renault New Clio R3C) e Fanetti (Renault Twingo Rs R2B).

PS4 (PALOMBARA): SIGNOR CALA IL POKER. RIZZELLO SALE AL TERZO POSTO.

Marco Signor imbattuto dopo le tre prove speciali odierne del 49°Rally del Salento.  Il portacolori della Scuderia Casarano Rally Team ha centrato l’en plein vincendo anche il passaggio sulla prova più lunga del rally, Palombara  coperta in 12’20”9, 5 secondi in meno di Paolo Porro (Ford Focus Rs WRC) che ha preceduto di soli due decimi Rizzello (Citroen Ds3 WRC). Quarto Pedersoli (Citroen C4 WRC) con un distacco vicino ai sei secondi mentre ha chiuso quinto Cavallini (Ford Fiesta WRC) che dal bresciano paga circa 4 secondi. Minchella (Ford Fiesta R5) è sesto e precede Nucita (Renault New Clio R3C) che coglie il suo primo exploit nella top ten primeggiando anche tra le due ruote motrici. Altra bella prova quella di Primiceri (Peugeot 208 T16 R5) che dopo essere arrivato lungo nella ps precedente, spegne la vettura in partenza. La Classifica generale dopo la ps4 vede sempre al comando Signor che ha un vantaggio che  sfiora i trenta secondi su Pedersoli. Sale al terzo posto invece Rizzello che scavalca Cavallini e lo precede ora di circa 3”3. Quinto è Porro a quasi un minuto da Signor mentre Minchella passa sesto approfittando anche di una piccola divagazione di Bergantino che in un tratto sporco scivola e con la sua Peugeot 207 S2000 rimane incastrato tra i muretti perdendo molti secondi.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment