Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportANCHE IL FOGGIA RESTA IN LEGA PRO AL TERMINE DI UN MATCH BURRASCOSO.

ANCHE IL FOGGIA RESTA IN LEGA PRO AL TERMINE DI UN MATCH BURRASCOSO.

ANCHE IL FOGGIA RESTA IN LEGA PRO AL TERMINE DI UN MATCH BURRASCOSO.

Gattuso-in-campo-Foggia-Pisa

Ha avuto un epilogo incandescente la partita conclusiva del campionato di Lega Pro tra Foggia e Pisa valida per l’assegnazione della promozione al campionato di serie “B”. Purtroppo quando si è giunti a poco meno di mezz’ora alla fine del mach, con le squadre ancorate ancora al risultato iniziale, si è dovuto assistere, ancora una volta, a scene che nulla hanno a che vedere con il calcio. Dalla Tribuna centrale è stata lanciata in campo una bottiglietta d’acqua che ha colpito il tecnico toscano Gennaro Gatturo che, piegato su se stesso, ha atteso che l’arbitro non gli si avvicinasse per potersi accertare di quanto accaduto e degli effettivi danni subiti. A questo punto abbiamo rivissuto quanto accaduto al “Via del mare” nella finale Lecce-Carpi; anche questa volta un cancello di deflusso è stato aperto da qualche tifoso che si è riversato in campo creando non pochi problemi agli steward che alla fine sono riusciti a far tornare i facinorosi al proprio posto e chiudere, questa volta meglio, i cancelli. È intervenuta la polizia, in assetto antisommossa, e ciò ha permesso a direttore di gara di far riprendere il gioco, ovviamente, sospeso con i giocatori del Pisa, sollecitati dal proprio allenatore, che avevano abbandonato il campo. La sfida è rimasta sospesa per circa venti minuti prima di poter ricominciare dal “minuto” in cui era stata interrotta. Il clima però era molto caldo, e il nervosismo dei due allenatori ha costretto l’arbitro ad espellerli entrambi.

Il risultato finale premia il Pisa che, con il pareggio (1-1) conquistato allo “Zaccheria”, dopo la vittoria all’”Arena” torna in serie “B”, mentre per il Foggia si riaprono le porte dell’inferno di Lega Pro ed in più in attesa di prevedibili pesanti strascichi  disciplinari da scontare nella prossima stagione.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment