Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportBRINDISI: 31ª Regata Internazionale Brindisi – Corfù (Grecia)

BRINDISI: 31ª Regata Internazionale Brindisi – Corfù (Grecia)

BRINDISI: 31ª Regata Internazionale Brindisi – Corfù (Grecia)

13342889_1175660955820241_3145792652785147155_n

Tra l’equipaggio di Idrusa di Montefusco Sailing Project di Paolo Montefusco gli studenti di Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità

Il mare e la vela come strumenti di inclusione sociale

Partita dal Porto di Brindisi la XXXI Regata velica Internazionale Brindisi-Corfù (8-10 Giugno 2016) con il

rinnovato sodalizio tra Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità, e Idrusa di Montefusco Sailing Project al comando di Paolo Montefusco, campione mondiale di vela, uniti per una nuova avventura straordinaria: regatare ancora insieme dopo i successi e i trofei conquistati nell’edizione 2015.

Otto studenti e tre imbarcazioni protagonisti della regata : Antonio, Francesco, Roberto, Marino, Dario, Alessandro, Ivan e Mario, sono i nomi dei sette ragazzi dell’Istituto Nautico di Gallipoli (Le) e uno dell’USSM di Lecce, tra i 16 e i 17 anni sono partiti  suddivisi a bordo di, Idrusa,  Sambarcamo, un First 35 e Sea Gal Magique, come veri e propri equipaggi per ritrovare se stessi e la propria strada verso il successo scolastico dopo una lunga preparazione, con oltre 12 uscite in mare e il trasferimento delle imbarcazioni da Gallipoli ad Otranto.

 

I ragazzi in gara alla Brindisi-Corfù. rientrano nel progetto “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio Civile Nazionale, con partener Consorzio Emmanuel, CSV Salento e Assonautica Puglia e la fattiva collaborazione anche del Comando Reparto Operativo Aereonavale Puglia della Guardia di Finanza. I ragazzi destinatari dell’intervento vengono segnalati dalle USSM – Uffici Servizi Sociali per i Minorenni di Taranto, Lecce, Bari e Brindisi sotto la direzione del Centro Giustizia Minorile per la Puglia.

Si tratta di un intervento teso alla diffusione della legalità tra i giovani grazie alla “velaterapia” e dell’impatto dei percorsi nautici sul benessere psico-fisico delle persone.

Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale, è formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro, punta a trasformare giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in equipaggi di barche a vela e «messaggeri di legalità» capaci di attivare sul territorio della provincia di Lecce e nell’intera Puglia azioni di diffusione della cultura della legalità. Il mare e la navigazione a vela diventano strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e di inclusione sociale.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment