Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeNewsCampionato europeo di calcio: I 23 CONVOCATI PER “FRANCIA 2016”

Campionato europeo di calcio: I 23 CONVOCATI PER “FRANCIA 2016”

Campionato europeo di calcio: I 23 CONVOCATI PER “FRANCIA 2016”

Antonio Conte gives the ok sign after delivering a press conference on occasion of his official presentation as new Italian national soccer team head coach. Rome, 19 August 2014. Conte took over the Italian national team after Azzurris early elimination from the 2014 FIFA Soccer World Cup in Brazil replacing Cesare Prandelli. ANSA/CLAUDIO PERI

Sono ventitrè i calciatori convocati da Antonio Conte che prenderanno parte alla spedizione azzurra “Francia 2016” avviata, ufficialmente, ieri sera con una trasmissione televisiva condotta magistralmente da Antonella Clerici.

I convocati sono:

Portieri: Buffon (Juve), Marchetti (Lazio), Sirigu (Psg);

Difensori: Barzagli (Juve), Bonucci (Juve), Chiellini (Juve), Darmian (Manchester United), De Sciglio (Milan), Ogbonna (West Ham).

Centrocampisti:Bernardeschi (Fiorentina), Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), El Shaarawy (Roma), Florenzi (Roma), Giaccherini (Bologna), Sturaro (Juventus), Thiago Motta (Psg), Parolo (Lazio).

Attaccanti: Eder (Inter), Immobile (Torino), Insigne (Napoli), Pellè (Southampton), Zaza (Juve).

Riserve: Zappacosta (Torino), Rugani (Juventus), Benassi (Torino)

”Le scelte sono state fatte, abbiamo riflettuto tanto e per me sono i migliori” ha detto il commissario tecnico della Nazionale, durante la trasmissione di Raiuno ‘Sogno azzurro’. ”Non è stato facile da un punto di vista umano escludere ragazzi che hanno dimostrato di essere grandi uomini oltre che calciatori – ha aggiunto il ct – Dispiace lasciare a casa persone che in questi due anni ti hanno dato tutto ma bisogna fare delle scelte”. Poi parlando della prima partita degli Europei che vedrà gli azzurri affrontare il Belgio, Conte dice: ”Affrontiamo una delle favorite degli Europei – le parole del tecnico – Sono cresciuti tanto e hanno tantissimi talenti ma io parto dal presupposto che bisogna giocare partita e dimostrare sul campo di essere superiori a loro”.

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment