Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàIMMATRICOLAZIONI A GIURISPRUDENZA FISSATA LA DATA PER IL TEST

IMMATRICOLAZIONI A GIURISPRUDENZA FISSATA LA DATA PER IL TEST

IMMATRICOLAZIONI A GIURISPRUDENZA FISSATA LA DATA PER IL TEST

UNISALENTO LECCE

il 9 settembre test di valutazione della preparazione iniziale percorsi “classico”, “ambiente e territorio”, “europeo internazionale”

Fissato per il 9 settembre 2016 il test di “valutazione della preparazione iniziale”, necessario per chi è interessato a iscriversi al corso di laurea magistrale a ciclo unico (quinquennale) in Giurisprudenza all’Università del Salento. «Una realtà da molti anni propositiva e dinamica del nostro territorio», sottolinea la presidente del consiglio didattico, la professoressa Francesca Lamberti, «Con un corpo docente giovane e di formazione internazionale e una sede moderna e spaziosa, con aule funzionali, sale di lettura e multimediali e altri spazi all’avanguardia, una biblioteca fornita e aggiornata, possibilità di proseguire il proprio percorso formativo presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali o attraverso un Dottorato di Ricerca attivo da diversi anni e collegato alle attività di Dipartimento e Facoltà. Numerosi dei laureati in Giurisprudenza presso la nostra Università o in Università pugliesi sono risultati vincitori dei concorsi in magistratura indetti nel 2010 e nel 2011: almeno una decina nel primo caso, circa una ventina nel secondo».

Logica giuridica, comprensione verbale e comprensione di testi giuridici sono gli argomenti della prova, che non ha carattere selettivo: il mancato superamento, infatti, non preclude l’iscrizione al corso, che potrà comunque avvenire ma con un obbligo formativo aggiuntivo pari a tre CFU da colmare entro il primo anno di corso.

Dall’Anno Accademico 2016/2017 l’offerta formativa della Facoltà si rinnova. Sarà articolata infatti in tre “percorsi”: “classico”, che prepara alle tradizionali attività forensi di avvocato, magistrato e notaio; “ambiente e territorio”, con possibilità occupazionali nei settori del turismo, dei beni culturali, del patrimonio agroalimentare; “ europeo-internazionale”, per chi aspiri a lavorare presso imprese o studi operanti a livello internazionale (in Italia o all’estero) o nelle istituzioni europee e sovranazionali.

Altre novità sono la didattica di numerosi insegnamenti in lingua inglese e l’introduzione di laboratori interattivi e tirocini formativi. «Gli insegnamenti in inglese erano già una realtà», precisa Lamberti, «Con i nuovi percorsi ne è aumentato il numero e anche le tematiche sono di estremo interesse (per esempio European Constitutional Justice, Redaction of International Legal Texts, Rights of Old and New Minorities, International Environmental Law,  Economics of Tourism and Transport Services, Islamic Transnational Law, European Economic Governance). L’offerta formativa in inglese si collega, da un lato, col percorso europeo-internazionale, dall’altro con l’ampio ventaglio di sedi partner Erasmus: ogni anno arrivano decine di studenti da tutta Europa, e altrettanti partono verso sedi francesi, tedesche, spagnole, belghe e dell’est europeo».

 

I laboratori opzionali, a carattere sperimentale e con esercitazioni pratiche, sono all’avanguardia nel panorama italiano degli studi giuridici. Fra questi: Metodologie e tecniche di scrittura giuridica, Laboratorio di ricerca bibliografica e uso delle banche dati giuridiche, Redaction of international legal texts, Esercitazioni su atti societari e bilancio, Laboratorio interattivo di diritto e processo amministrativo, Laboratorio di latino giuridico, Laboratorio interattivo di diritto processuale civile, Laboratorio interattivo di diritto processuale penale, Laboratorio sulla valutazione di impatto ambientale. I tirocini formativi possono essere svolti presso istituzioni pubbliche (tribunali, ASL, Università), aziende e studi legali.

«Lo staff tecnico-amministrativo della Facoltà, la manager Selene Mangialardo, Vitantonio Cannarile e Giovanni De Benedetto, è presente, attivo e disponibile e il ‘front office’ con gli studenti è costante, in modo da rispondere alle esigenze degli utenti in tempi rapidi e in modo efficace. Il tutto con l’ulteriore vantaggio di studiare in una città come la nostra», conclude la presidente, «con una vita sociale e culturale molto intensa, soprattutto nei mesi in cui si svolgono le attività didattiche».

Il manifesto degli studi della Facoltà è su https://www.giurisprudenza.unisalento.it/web/874770/524

Per iscriversi al test di verifica della preparazione iniziale c’è tempo fino all’1 settembre.

Il bando completo è su https://www.unisalento.it/web/10122/320

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment