Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLECCE: SFIORATA LA TRAGEDIA AL MERCATO BISETTIMANALE.

LECCE: SFIORATA LA TRAGEDIA AL MERCATO BISETTIMANALE.

LECCE: SFIORATA LA TRAGEDIA AL MERCATO BISETTIMANALE.

Incendiato un furgone e il commerciante salvo solo perché la pistola si è inceppata

AUTO POLIZIA

Si è sfiorata una grande tragedia, questa mattina, al mercato bisettimanale che si tiene in città. Un venditore ambulante di origini andriesi, ha cercato di reagire al fatto che tre giovani hanno dato fuoco al suo furgone Iveco, versando sulla fiancata del mezzo il liquido contenuto in una tanica e quindi appiccando il fuoco per poi scappare via. Il commerciante li ha inseguiti per cercare di fermarli ed uno di loro gli ha sparato addosso. Qui la fortuna ha voluto che per chi sa quale coincidenza la pistola si è inceppata e l’ambulante non è stato raggiunto dal proiettile. A questo punto, bloccato dalla paura, il commerciante ha abbandonato l’idea di farsi giustizia da solo e ha chiesto l’intervento della polizia.

Il fatto grave si è verificato al sorgere dl sole, o quasi, mentre gli ambulanti prendevano posto per iniziare la giornata, nei pressi della strada che dalla città conduce a San Cataldo, dove, qualche tempo si svolge lo storico mercato bisettimanale (ogni lunedì è venerdì) con l’allestimento delle varie bancarelle.

Gli agenti delle Volanti e poi i colleghi della Mobile, sono arrivati in breve tempo e hanno effettuato i rilievi di rito (trovando a terra un bossolo) e interrogato il commerciante di Andria per capire se dietro l’incendio,

che ha danneggiato la fiancata del furgone, vi sia un’intimidazione collegata a una richiesta di denaro rimasta inevasa. Non è la prima volta che gli ambulanti che vendono la loro merce al mercato di Lecce finiscono nel mirino della criminalità. Il 21 marzo tre venditori di Barletta furono rapinati da individui armati di pistola e fucile, che agirono all’alba. In quella circostanza, uno dei commercianti tento di reagire e fu ferito alla testa con il calcio di una pistola.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment