Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliLECCE/MONTERONI: Roséxpo – Al via il 3° salone internazionale dei vini rosati

LECCE/MONTERONI: Roséxpo – Al via il 3° salone internazionale dei vini rosati

LECCE/MONTERONI: Roséxpo – Al via il 3° salone internazionale dei vini rosati

DORINA BIANCHI SOTTOSEGRETARIO BENI CULTCon il seminario su “Il valore del vino rosato”, oggi venerdì 3 giugno alle ore 18:00, presso Malcandrino (Strada Provinciale Lecce – Monteroni – a 500 m da Ekotekne) si apre ufficialmente la III edizione di Roséxpo – Salone Internazionale dei Vini Rosati organizzato da deGusto Salento – associazione di produttori del Negroamaro – con il sostegno di Regione Puglia e Comune di Lecce.

Il taglio del nastro è affidato alla madrina dell’evento, l’on. Dorina Bianchi, (nella foto) sottosegretario al Ministero dei Beni e le Attività Culturali e il Turismo, esperta e appassionata di vini, che presenzierà al seminario moderato da Federica Sgrazzutti – consulente comunicazione food & wine e Francesco Muci – curatore guida Slow-Wine Puglia, durante il quale si confronteranno: Sofia Pepe – Azienda Emidio Pepe, Torano Nuovo (TE); Luigi Cataldi Madonna – Azienda Cataldi Madonna, Ofena (AQ); Barbara Toschi – Specialist marketing strategico e sviluppo rete vendita; Andrea Terraneo – Presidente Vinarius; Rita Monastero – Chef, collaboratrice Gambero Rosso; Gianni Cantele – Presidente Coldiretti Puglia; Laura Minoia – Consigliere Assoenologi Puglia, Basilicata, Calabria.

Esperti, produttori e stampa del settore faranno il punto sullo stato dell’arte della produzione dei vini rosati italiani e sulle prospettive dei mercati esteri. L’incontro è aperto al pubblico e agli appassionati del mondo del vino.

Sabato 4 giugno alle 18.00 con stampa e rappresentanti istituzionali, si inaugura il Salone Internazionale dei Vini Rosati – Roséxpo 2016, presso il Castello Carlo V a Lecce con oltre 180 etichette italiane in degustazione e 46 quelle straniere provenienti da 14 diversi territori. Due giorni, sabato e domenica dalle 18 a mezzanotte dedicato ai winelovers, e non solo, con un programma ricchissimo tra masterclass, degustazioni, seminari, luci, suoni, tradizioni, opere d’arte, libri, danza, musica, aperitivi e proposte food gourmet.

Roséxpo – il salone internazionale dei vini rosati è il più importante appuntamento che la Puglia sancisce con il mondo del vino rosato al quale hanno aderito moltissime aziende: più di 180 etichette italiane e ben 46 straniere che arrivano da ogni angolo del mondo, dal Cile alla Turchia, dal Portogallo alla Francia. Un “incontro” tra i diversi terroir vocati alla produzione di rosé, un racconto sulla tipologia – unico nel Sud Italia – in blend con arte e cultura, per regalare un’esperienza rosé indimenticabile. All’intenso programma di appuntamenti, presenti anche quest’anno partnership di grande spessore come Slow Food Puglia, Slow Wine Italia, Assoenologi Puglia Basilicata e Calabria, le Donne del Vino di Puglia la delegazione di Lecce dell’Ais, l’associazione italiana sommelier come partner tecnico. Novità per Roséxpo 2016 la collaborazione con Radici del Sud, una delle istituzioni più attive nella promozione della cultura enogastronomica, la Città del Gusto di Lecce e il partner tecnico Concours Mondial de Bruxelles che sarà presente con una selezione di vini internazionali rosé tra spumanti e vini fermi.

Le masterclass

Tre i percorsi di degustazione con il coordinamento di Slow Wine e con la collaborazione dell’Associazione italiana sommelier e di Radici del Sud.

Il primo appuntamento per i winelover (sabato 4 ore 18,30 sala Pignatelli Castello Carlo V) è con Cerasuolo d’Abruzzo a confronto: Emidio Pepe e Cataldi Madonna con la partecipazione dei produttori Sofia Pepe e Luigi Cataldi Madonna. La degustazione sarà guidata e moderata da Fabio Giavedoni, curatore nazionale e della guida Slow Wine, e da Francesco Muci, responsabile Slow wine Puglia.

Si prosegue il giorno successivo (domenica 5 – ore 18,00 sala Pignatelli Castello Carlo V) con Una finestra sui rosati del mondo una degustazione tecnica alla scoperta di etichette provenienti da diversi paesi e che saranno degustate e commentate da Fabio Giavedoni e da Giuseppe Baldassarre, componente della commissione nazionale per la didattica dell’Ais.

L’ultima masterclass prevede un focus e un confronto tra due territori del Sud, Sicilia VS Calabria (domenica 5 alle 19,45 sala Pignatelli Castello Carlo V) a cura di Radici del Sud e di Slow Wine e che sarà guidato e moderato da Francesco Muci, Francesco Muci, responsabile Slow wine Puglia, Giuseppe Baldassarre della commissione nazionale didattica dell’Ais e da Nicola Campanile ideatore di Radici del Sud.

La partecipazione ai seminari di formazione prevede una prenotazione obbligatoria attraverso il sito www.rosexpo.it oppure chiamando il numero 3896438195.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment