Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliLOTTA AL FEMMINILE. DONNE CHE PROMUOVONO LA LEGALITÀ

LOTTA AL FEMMINILE. DONNE CHE PROMUOVONO LA LEGALITÀ

LOTTA AL FEMMINILE. DONNE CHE PROMUOVONO LA LEGALITÀ

Il 4 Marzo la rassegna sulla legalità del CSV Br Le-Volontariato nel Salento propone testimonianze di donne simbolo della lotta all’illegalità come Sabrina Matrangola, figlia di Renata Fonte, Alessandra Sciurba ricercatrice universitaria, attivista ed Enza Miceli Associazione Tutto l’anno donna

Non eco femminista ma affermazione quasi ossimorica per gli stereotipi correnti nel nuovo incontro del CSV Brindisi Lecce. Stavolta il contrasto all’affermazione del pensiero mafioso lo abbiamo affidato a tre donne. Da una parte c’è chi continua una battaglia per difendere il nostro territorio dal costante assedio delle ecomafie, contro la cementificazione, la distruzione speculativa dell’ambiente; una battaglia che costò la vita all’assessore di Nardò Renata Fonte assassinata nei primi anni 80 per aver avuto il coraggio di dire “no” alle intimidazioni e di affermarlo anche con scelte solitarie sebbene come ripeteva Borsellino “La solitudine si paga a caro prezzo”. Oggi più che mai, in tempo di crisi, mentre le cosche sono pronte ad acquistare con gettiti di denaro fresco le imprese e le persone in difficolta, più che mai è necessaria un’affermazione corale di quel “no”. A mantenere viva la battaglia di Renata è oggi la figlia Sabrina Matrangola.

Poi c’è chi i diritti li riafferma a mare, dando voce ai disperati che da anni solcano le acque del Mediterraneo in cerca di un futuro migliore o di aver salva la pelle. E’ in caso di Alessandra Sciurba che nel racconto delle sue esperienze di attivista vuol riaffermare la “legge del mare”; una sorta di patto silenzioso e indissolubile che chi conosce le acque stipula con la propria coscienza.

Le nostre ospiti saranno accompagnate nelle loro testimonianze da Enza Miceli, dell’associazione “Tutto l’anno donna”, la quale nasce proprio con l’intento di raccontare, per immagini e parole, la complessità e la bellezza del mondo femminile.

Di tutto questo e di molto altro si parlerà venerdì 4 marzo dalle ore 10:00 alle ore 11:30 con:

 

Sabrina Matrangola – Figlia di Renata Fonte – Vittima di mafia, assessora comunale, assassinata a soli 33 anni perché si era opposta alla cementificazione speculativa e criminale del Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, sulla costa jonica, nel comprensorio del Comune di Nardò.

Alessandra Sciurba – Ricercatrice presso l’Università di Palermo e attivista – L’intervento verterà sulla testimonianza diretta del salvataggio in mare di un gruppo di migranti nel Mediterraneo. Questa esperienza dimostrerà il paradosso, nel quadro delle politiche migratorie italiane ed europee, di una difesa dei diritti umani costantemente riaffermata dal basso e che parla a gran voce a istituzioni che dovrebbero invece essere le prime a difenderla.

Enza Miceli – Associazione Tutto l’anno donna – Dialoga con le ospiti

 

La rassegna si terrà sul Canale YouTube del CSV Brindisi – Lecce Volontariato nel Salento: https://www.youtube.com/channel/UCTF7tCCnVusKTRP1sJ_Bgnw

 

Consulta tutto il programma su : https://www.csvbrindisilecce.it/2021/01/21/rassegna-webinar-del-palio-della-legalita-ecco-il-programma/

Referente del Progetto: dott. Francesco Milone

Partner di progetto: Comune di Lecce, Istituto Galilei – Costa – Scarambone di Lecce; Federazione Provinciale Coldiretti Lecce, Associazione LEDA; Associazione Edeno – Culture & Adventure; Associazione Prosein; Associazione Vivi il Sociale; Associazione Il Girasole; Associazione RICERCA E INFORMAZIONE SOCIALE SALENTO.

Per saperne di più sul progetto: pagina Facebook 2il Palio della Legalità’  https://www.facebook.com/Palio-della-Legalit%C3%A0-102281088519658

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment