Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàIL MONDO DEL WEB SEMPRE PIÙ INSERITO NEI SERVIZI UTILI GIORNALIERI

IL MONDO DEL WEB SEMPRE PIÙ INSERITO NEI SERVIZI UTILI GIORNALIERI

IL MONDO DEL WEB SEMPRE PIÙ INSERITO NEI SERVIZI UTILI GIORNALIERI

Segue prima, seconda e terza  parte pubblicate il primo, 8  e 15  giugno

INNOVAZIONE

Continuiamo ad analizzare in dettaglio quali sono le applicazioni IoT più diffuse nelle diverse industry.

SeTAil: smArTreTAil

L’Internet of Things è un fattore di cambiamento chiave per la customerexperience nel comparto retail. L’IoT nei negozi e nei punti vendita combina robotica, sensoristica, app per smartphone e reti wireless per offrire ai consumatori informazioni e dati sulla provenienza delle materie prime ma anche curiosità, opinioni, informazioni che hanno lo scopo di stimolare l’acquisto con promozioni o proposte di cross e up selling, come prodotti e servizi collegati o garanzie estese. Altro aspetto che avrà, nel prossimo futuro, un impatto deciso su questo settore è quello dell’IoT legato alle modalità di pagamento. Secondo Gartner, il futuro dei pagamenti nel settore della distribuzione è tutto o quasi wearable e IoT. Nei mercati più maturi, infatti, i consumatori si stanno abituando a utilizzare smartphone – ma anche smart band, smartwatch e, in generale, dispositivi indossabili – per gestire gli acquisti. Cambiano, quindi, le abitudini degli acquirenti e parallelamente si diffondono nel mondo soluzioni e applicazioni di “wearablepayment” sempre più affidabili e facili da usare.

sAniTà: eheAlTh e TelemeDicinA

Sono numerose le opportunità sociali offerte dai dispositivi medicali collegati in rete (il cosiddetto eHealth). Si va dagli indossabili, utili per monitorare da remoto i soggetti con particolari patologie ai mini device temporaneamente ingeribili (come microcamere o videocapsule), in grado di rendere meno invasivi e più accurati alcuni esami clinici come le enteroscopie. La telemedicina – nelle diverse forme di televisita, teleassistenza e teleconsulto – in futuro andrà a integrarsi (non a sostituire!) il tradizionale ricorso alle visite mediche in una sorta di vero e proprio “ambulatorio a domicilio”. Il monitoraggio a distanza dei pazienti più critici – quelli geriatrici o con patologie particolari come il diabete e le insufficienze cardiache – è già oggetto di parecchie sperimentazioni in Italia. Il controllo da remoto si rivela una soluzione efficace soprattutto nella gestione delle patologie ad alto rischio di riacutizzazioni. Permette di abbattere i ricoveri – fino al 20-30% in meno. I valori di glicemia, peso e pressione arteriosa misurati a casa dall’anziano vengono acquisiti e memorizzati dal suo smartphone e poi inviati online, in tempo reale, al medico di famiglia o allo specialista dell’ospedale, che saranno in grado di intervenire tempestivamente sulla terapia e prevenire crolli del quadro clinico

sicurezzA: TelesorveGliAnzA, smArTiD

Le potenzialità di crescita dell’Internet degli oggetti in ambito sicurezza sono legate soprattutto alla diffusione della videosorveglianza IP nelle piccole e medie imprese e alle opportunità d’integrazione tra videosorveglianza e controllo degli accessi. Per l’utenza domestica, invece, sono i servizi di sicurezza gestita in remoto a funzionare, anche perché le compagnie di assicurazione offrono sconti sulle polizze ai “virtuosi” della moderna videosorveglianza intelligente.

In futuro anche le autorità governative centrali e locali si candidano a svolgere un ruolo fondamentale nel potenziare gli ambiti applicativi della videosorveglianza di nuova generazione, nell’ambito di quella che viene spesso chiamata smartidentification (smart ID). Le telecamere moderne sono, di fatto, dei sensori e costituiscono il nodo di una rete di monitoraggio e controllo che permette di amplificare le capacità d’identificazione per finalità di pubblica sicurezza, arrivando a un livello di dettaglio delle immagini che permette di risalire all’identità di un singolo individuo all’interno di una folla di decine di migliaia di soggetti.

I ricercatori sottolineano come la crescita nonmancherà anche nel segmento dell’intelligent video declinato sui trasporti pubblici, le ferrovie e la sanità, che contribuirà a migliorare l’efficienza delle imprese in un’ottica di vero e proprio CRM, inteso come Citizen Relationship Management. L’approccio è replicabile in diversi ambiti, dal controllo ambientale di parchi e giardini alla sorveglianza e controllo degli accessi in aree pubbliche come ZTL (Zone a traffico limitato), ospedali, stazioni o aeroporti.

Eugenio Luciani

 

fine parte quarta

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment