Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCulturaMONTERONI DI LECCE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “CHIAMATA A CARICO”

MONTERONI DI LECCE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “CHIAMATA A CARICO”

MONTERONI DI LECCE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “CHIAMATA A CARICO”

Panico_ISBN

Domani, lunedì 29 agosto alle 19,30 presso la libreria LIBRARSI a Monteroni di Lecce, nuova presentazione per il volume di Vito Panico “Chiamata a carico” (Ed. Esperidi 2014). Introduce Piera Smerillo della libreria Librarsi, dialoga con l’autore Anna Pecora vice presiente di F.I.D.A.P.A. sez. di Monteroni di Lecce. La lettura di alcune poesie ad opera dell’autore sarà accompagnata dalla chitarra di Caterina Civino.

L’evento è realizzato in collaborazione con la libreria LIBRARSI e la neonata sezione monteronese di F.I.D.A.P.A.

Il volume, pubblicato per i tipi di Edizioni Esperidi, apre la nuova collana dedicata alla poesia “Plié”, il cui nome è preso in prestito alla danza classica. Un nome veloce e leggero: come il gesto che quasi tutti compiono quando, assorti nella lettura, si ridestano per piegare un angolino della pagina dove hanno letto una parola o una frase da ricordare. La collana è caratterizzata dalla presenza, in copertina, di un opera d’arte realizzata da un artista contemporaneo salentino, in questo caso Fabrizio Fontana (l’opera originale sarà esposta durante la presentazione).

L’autore e il suo libro: Vito Panico (Tricase 1982) insegna inglese part time e si occupa di teatro, anche questo part time. Ha vissuto a lungo in Irlanda, ha avuto un paio di lavori ed è stato stretto collaboratore di James Joyce. Questa è la sua prima pubblicazione.

La poesia di Panico va letta, come suggerisce l’autore, accompagnata da un bicchiere di vino rosso e, come il vino, scorre piacevolmente dal cuore alla pancia, dalla testa alle dita. È un verseggiare libero da schemi, che dapprima si agita, poi cerca e trova posto in espressioni di carezzevole ironia, raffinate citazioni e un

-mal-celato attaccamento ad un roccioso sud.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment