Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaOTRANTO: NUOVA REGOLE DELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E DELLE AREE PEDONALI URBANE

OTRANTO: NUOVA REGOLE DELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E DELLE AREE PEDONALI URBANE

OTRANTO: NUOVA REGOLE DELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E DELLE AREE PEDONALI URBANE

ZTL-300x168

Sulla base di decisioni assunte dall’Amministrazione Comunale e dal Comando di Polizia Municipale, quest’anno si è fatto ordine nella disciplina delle diverse zone a traffico limitato presenti in città e delle aree pedonali urbane.

Ferme restando gran parte delle regole già vigenti da anni in varie Z.T.L., con l’Ordinanza n. 376 del 14/06/2016, si sono volute introdurre alcune novità di cui si è parlato in un’assemblea pubblica.

Le più rilevanti per cittadini e turisti sono rappresentate dalla chiusura al traffico veicolare del Lungomare Terra d’Otranto (per ora almeno fino all’incrocio con Via Tenente Eula), lo spartitraffico che impedisce le soste fuori dagli appositi stalli su Via San Giovanni Paolo II e la dotazione di varchi a controllo elettronico negli accessi di Via San Francesco di Paola e del tratto finale di Via Cappuccini.
Proprio questi due varchi entreranno in funzione nei prossimi giorni e ci consentiranno di sperimentare la chiusura ai soggetti non autorizzati di queste Z.T.L., dalle ore 18 alle ore 5 in Via San Francesco di Paola, e dalle ore 20 alle ore 5 in Via Cappuccini.

Nulla di nuovo, quindi, per la regolamentazione di queste due Z.T.L., solo l’installazione di telecamere per il controllo che ci consentiranno di disimpegnare le unità di vigili urbani, fino ad oggi costretti a presidiare tali accessi, e di evitare l’uso, disagevole e non bello dal punto di vista estetico, delle transenne.
Pertanto, rassicuriamo i cittadini che coloro i quali erano già autorizzati in precedenza lo saranno anche con i varchi elettronici, continuando ad esibire il relativo permesso in loro possesso nell’autoveicolo. Per questi autoveicoli l’Ufficio di Polizia Municipale ha la possibilità di inserire automaticamente le relative targhe in un database che consentirà di esonerare dalla eventuale verbalizzazione di sanzione per accesso vietato. Sanzione che, invece, subiranno tutti gli altri autoveicoli non autorizzati.

Presso l’Ufficio di Polizia Municipale sarà possibile avere ogni informazione utile sulla organizzazione e gestione dei nuovi varchi a controllo elettronico, per i quali sono previste alcune eccezioni per far passare autoveicoli la cui targa non è inserita nel database. Ad esempio, è il caso delle strutture ricettive che insistono all’interno di tali Z.T.L., le quali potranno, utilizzando appositi moduli predisposti dall’Ufficio, comunicare, entro le 48 ore successive, che un proprio cliente ha effettuato un accesso per esigenze di carico e scarico, in arrivo o in partenza, ecc…

Chiariamo che il divieto di accesso in tali due varchi elettronici non vige per ciclomotori e motocicli, che potranno liberamente transitarci, andando poi a trovare sosta negli appositi stalli previsti nelle varie zone del centro urbano. Per tutti coloro che, pur rientrando nelle categorie dei soggetti autorizzati ad accedere a tali varchi, ad oggi non ancora muniti del relativo permesso, sarà necessario rivolgersi quanto prima all’Ufficio di Polizia Municipale per comunicare la targa del proprio autoveicolo e ritirare il permesso su cartoncino da esibire nell’autoveicolo.

E’ ovvio che il passaggio di tali due varchi resterà libero a tutti nelle fasce orarie in cui il display non riporterà l’avviso luminoso “varco attivo” e quindi, in Via San Francesco di Paola, dalle ore 5 alle ore 18, e in Via Cappuccini, dalle ore 5 alle ore 20.

Chiunque dovesse essere entrato liberamente in questa fascia oraria, se non soggetto autorizzato, comunque non potrà continuare a sostarvi dopo le ore 18 in Via San Francesco di Paola e dopo le ore 20 in Via Cappuccini in quanto divengono Z.T.L.. Quest’ultimo tipo di infrazione verrà rilevata e sanzionata dai vigili urbani.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment