Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaSECONDO IL COR: “L’ANCI HA MIGLIORATO TANTISSIMO LA PROPOSTA DI LEGGE ‘PASTROCCHIO’. MA ANCORA NON BASTA!”

SECONDO IL COR: “L’ANCI HA MIGLIORATO TANTISSIMO LA PROPOSTA DI LEGGE ‘PASTROCCHIO’. MA ANCORA NON BASTA!”

SECONDO IL COR: “L’ANCI HA MIGLIORATO TANTISSIMO LA PROPOSTA DI LEGGE ‘PASTROCCHIO’. MA ANCORA NON BASTA!”

SIMBOLO DEL CORConservatori_e_Riformisti_logo (1)

Ancora perplessità sull’impianto normativo dell DDL Rifiuti da parte del gruppo regionale dei Conservatori e Riformisti (Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola)

Meno male che in Puglia esistono ancora Sindaci responsabili, che anche raccogliendo le nostre sollecitazioni e preoccupazioni, ma soprattutto ricordando alla Regione le competenze imposte dalla legge, hanno decisamente migliorato il Disegno di Legge sui Rifiuti. Questo significa che, come da noi sempre auspicato, l’ascolto dei territori e di chi li rappresenta non è un esercizio superfluo e banale della DEMOCRAZIA, ma contribuisce a migliorare sempre l’attività amministrativa regionale

Eppure nonostante tutto il presidente dell’Anci Puglia non si dice ancora totalmente soddisfatto. Questo perché il provvedimento che il primo agosto arriverà in aula per l’approvazione nasconde ancora ombre che generano devastanti sospetti che non sono stati dipanati neppure dopo l’importante e decisivo intervento sicuramente migliorativo dei sindaci.

Infatti, grazie alle modifiche proposte dall’Anci Puglia abbiamo evitato che si consumasse in Consiglio un grande pastrocchio peggiore dei rifiuti che traboccano dai nostri cassonetti. I sindaci, da noi supportati nella loro azione, hanno fatto capire a questa maggioranza di centrosinistra totalmente soggiogata dal suo presidente Emiliano che i problemi dell’emergenza non si potevano risolvere con una provvedimento che puntava solo ad accentrare tutti i poteri nelle mani di un fedelissimo del governatore, “commissariando” di fatto non solo gli Ato ma anche i sindaci che nella lotta ai rifiuti sono sempre stati in prima linea. E’ necessario chiudere il ciclo dei rifiuti e mettere in funzione gli impianti: lo diciamo da sempre, i sindaci anche e oggi lo hanno ribadito.

I pugliesi devono, quindi, sapere che questa legge scritta a tavolino da personaggi esterni alla Regione e con l’unico intento di creare una mega poltrona ad  hoc e’ stata spedita al mittente e rivista grazie all’instancabile opposizione che questa volta in Regione ha visto insieme tutti i consiglieri, da Cor a Forza Italia passando da Ap e anche il Movimento 5 Stelle, ma soprattutto grazie alla fattiva e proficua collaborazione dei sindaci pugliesi. Ma non basta. C’è ancora molto da migliorare e noi siamo pronti a fare la nostra parte nell’interesse dei pugliesi e della nostra bella Puglia.

Per questo  il presidente Emiliano e la sua maggioranza diano davvero prova di alto  senso di responsabilità anziché procedere con atti di imperio e comportamenti arroganti.

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment