Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàUGGIANO LA CHIESA: SEQUESTRO DA 2/MILIONI DI EURO A UN PLURICONDANNATO

UGGIANO LA CHIESA: SEQUESTRO DA 2/MILIONI DI EURO A UN PLURICONDANNATO

UGGIANO LA CHIESA: SEQUESTRO DA 2/MILIONI DI EURO A UN PLURICONDANNATO

cantiere edile

Un patrimonio ingente è stato sequestrato dalla Dia di Lecce ad un uomo di Uggiano La Chiesa, Carmine Monteforte di 55/anni. Per arrivare alla somma complessiva di 2/milioni di euro hanno contribuito appartamenti, ben otto, una villa in feudo di Otranto, un bar nel centro di Uggiano,  5 posti auto; un fabbricato in muratura a secco e 2 terreni oltre a tre società che operano nel settore dell’edilizia, 2 conti correnti aziendali e una società di capitali. Il Monteforte ha alle spalle numerosi precedenti penali visto che era già condannato per emissione di assegni a vuoto, truffa in concorso e tentata estorsione; senza sottacere le condanne per i reati di acquisto, detenzione illecita di sostanze stupefacenti e di costituzione, direzione o finanziamento di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze. Reati per i quali nel 2006 il Procuratore Generale della Repubblica di Lecce ha emesso un provvedimento di cumulo di pene per oltre 25 anni di reclusione. Sempre il Monteforte nel 2014, è stato destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’ambito di una vasta operazione di polizia, denominata Froth, che portò all’arresto di 29 esponenti della criminalità organizzata dediti al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. Inizialmente confinato agli arresti domiciliari, il 55enne di Uggiano si è reso responsabile di evasione e per questo è stato riportato nella casa circondariale di Lecce. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Lecce – II Sezione Penale, a seguito di articolati approfondimenti economico-patrimoniali delegate dalla D.D.A. Della Procura. Le indagini della Dia hanno evidenziato, nell’arco temporale 1994-2013, una netta sproporzione tra i redditi complessivamente dichiarati dalla famiglia Monteforte ed il patrimonio a lui riconducibile.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment