Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaXYLELLA, DECASTRO E FITTO ALLA COMMISSIONE EUROPEA: RESTITUIAMO AI COLTIVATORI LA LIBERTA’ DI IMPIANTO

XYLELLA, DECASTRO E FITTO ALLA COMMISSIONE EUROPEA: RESTITUIAMO AI COLTIVATORI LA LIBERTA’ DI IMPIANTO

XYLELLA, DECASTRO E FITTO ALLA COMMISSIONE EUROPEA: RESTITUIAMO AI COLTIVATORI LA LIBERTA’ DI IMPIANTO

VIVAIO ULIVI

Gli eurodeputati Paolo De Castro e Raffaele Fitto hanno presentato un’interrogazione per abrogare l’art. 5 della Decisione di Esecuzione n. 789 del 2015

Abrogare l’art 5 della Decisione di Esecuzione n. 789 del 2015 assunta dall’Unione Europea che vieta ai coltivatori salentini, vale a dire delle provincie di Lecce e parte di Taranto e Brindisi, di impiantare piante potenzialmente a rischio Xylella nelle zone già infette.

È quanto chiedono gli europarlamentari Paolo De Castro e Raffaele Fitto alla Commissione Europea raccogliendo il grido di allarme della Coldiretti, ma anche delle altre associazioni di categoria messe in ginocchio da una situazione di crisi agricolo-economica che perdura da anni.

“Il divieto di impianto di specie suscettibili ad un organismo da quarantena – sostengono De Castro e Fitto  – si giustifica solo in presenza di focolai di cui è possibile l’eradicazione, al contrario nelle aree interessate dal divieto il patogeno è diffuso endemicamente su ampie superfici e su molti ospiti, quindi l’impianto di specie vegetali a rischio Xylella risulterebbe ininfluente”.

Per questo motivo i due europarlamentari, anche “tenendo conto dei primi positivi risultati della ricerca su alcune varietà di olivo che sono resistenti al batterio”, ma soprattutto per “creare le condizioni per un rilancio dell’attività imprenditoriale degli olivicoltori” chiedono alla Commissione di abrogare l’art.5 della Decisione per ridare ai coltivatori la libertà di impianto.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment