Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaZULLO A EMILIANO: HAI RAGIONE ‘CCA NISCIUNO E’ FESSO’ , IL CONSIGLIO REGIONALE NON E’ LA BUSSOLA DELLE TUE DECISIONI SOLO QUANDO CONVIENE A TE!

ZULLO A EMILIANO: HAI RAGIONE ‘CCA NISCIUNO E’ FESSO’ , IL CONSIGLIO REGIONALE NON E’ LA BUSSOLA DELLE TUE DECISIONI SOLO QUANDO CONVIENE A TE!

ZULLO A EMILIANO: HAI RAGIONE ‘CCA NISCIUNO E’ FESSO’ , IL CONSIGLIO REGIONALE NON E’ LA BUSSOLA DELLE TUE DECISIONI SOLO QUANDO CONVIENE A TE!

download

Durante il dibattito sulla RyanAir, ieri in aula,  il presidente Emiliano ha citato Totò “cca nisciuno è fesso!”.  Noi, Conservatori e Riformisti,  gli rispondiamo con un altro napoletano, Eduardo De Filippo, e con il titolo di una sua famosa commedia: Non è vero ma ci credo.

Proprio così, perché siccome anche noi non siamo “fessi” vogliamo credergli quando dice di aver  “congelato” ogni decisione sulla vicenda, nell’attesa di capire quale fosse l’indirizzo del Consiglio regionale, considerando questo come una sorta di bussola che gli indica il cammino da seguire nella sua azione politico-amministrativa. Belle parole! E noi gli diamo ancora una volta credito sebbene negli ultimi tempi questa “centralità” del Consiglio sta diventando come quelle luci da discoteca: psichedeliche. Lo dimostra, a titolo semplificativo,  la proroga del  PPTR (il Piano Paesaggistico Territoriale Regionale) approvata a stragrande maggioranza dal Consiglio regionale, ma poi completamente ignorata da Emiliano.

Ma ribadiamo, ancora una volta vogliamo credere che le sue parole abbiano un fondamento di verità e quindi lo invitiamo a praticare l’ascolto e il confronto del Consiglio anche su altre tematiche di grande interesse per i cittadini pugliesi.

Venga, perciò, in aula e coinvolga il Consiglio su tematiche come:

il Piano di Riordino Ospedaliero e quello delle Emergenze-Urgenze, le liste di attesa, il pagamento del ticket e super-ticket, la medicina territoriale e di prevenzione;

la Chiusura  del Ciclo dei Rifiuti;

la gestione del Personale (vincitori di concorso, idonei, precari e dipendenti delle Province);

la rivisitazione della Riforma dei Consorzi di Bonifica.

Il presidente non “utilizzi” il Consiglio solo come paravento di decisioni “scomode” che non intende prendere personalmente, mentre poi su altri provvedimenti prende decisioni nel chiuso di una stanza con pochissimi fedelissimi, il più delle volte per rincorrere o fare un “dispetto a Renzi, piuttosto che operare nell’interesse dei pugliesi.

Emiliano, “cca nisciuno è fesso!” .

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment