Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di Martedì 19 luglio 2016

Ventinovesima settimana

* Giorni dall’inizio dell’anno: 201 * Giorni rimanenti alla fine dell’anno 165

A Roma il sole sorge alle 04:52 e tramonta alle 19:40 (ora solare)

A Lecce il sole sorge alle 05:010 e tramonta alle 19:14  (ora solare)

 

OGGI SI FESTEGGIA

Santa Giusta e San Simmaco

 

ACCADDE OGGI

Via amelio_strage

1992 – Strage di via D’Amelio: Pochi minuti alle cinque del pomeriggio, una tremenda esplosione scuote l’intera città di Palermo. Arrivano i primi soccorsi in via D’Amelio e lo scenario è terrificante: un inferno di fiamme, morte e distruzione che divora i corpi ormai senza vita del giudice Paolo Borsellino, procuratore aggiunto della Repubblica di Palermo, e degli agenti della scorta (Claudio Traina, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli e Eddie Walter Cosina).

Un magistrato simbolo della lotta alla mafia è barbaramente ucciso davanti all’abitazione della madre, pochi mesi dopo l’assassinio dell’amico e collega Giovanni Falcone. Troppi lati oscuri – come la scomparsa dell’agenda rossa di Borsellino – allungano i tempi delle indagini e del processo che s’intreccerà con quello sulla presunta trattativa tra Stato e mafia, per cui si arriverà a parlare di “strage di Stato”.

L’episodio segna uno spartiacque nella storia d’Italia ispirando un ampio movimento di lotta alla mafia che coinvolge soprattutto i giovani. Sul piano giudiziario nel 2008, grazie alle rivelazioni del pentito Gaspare Spatuzza, emergono le responsabilità del clan mafioso Brancaccio, dal quale lo stesso Spatuzza era stato incaricato di rubare la Fiat 126, imbottita di tritolo.

Parallelamente, un’altra indagine della Procura di Caltanissetta, relativa alla presunta trattativa Stato-Mafia, cerca di fare luce sui collegamenti tra questo filone e quello sulla strage di via D’Amelio, quest’ultima al centro di un quarto processo, avviato nel marzo del 2013.

 

AVVENIMENTO SPORTIVO

1966 – La Corea elimina l’Italia: Ai Mondiali del 1966, organizzati dall’Inghilterra, il Brasile è tra i favoriti, grazie anche alle vittorie nelle due edizioni precedenti, ma non passa il girone eliminatorio. Il podio finale vedrà sul gradino più alto i padroni di casa, seguiti da Germania Ovest, Portogallo e URSS.

Nella storia del calcio azzurro, i Mondiali inglesi hanno un posto speciale per il non superamento del girone eliminatorio, dopo la vittoria con il Cile e le sconfitte con l’URSS e quella clamorosa con la Corea del Nord. Una partita che per decenni è stata sinonimo di disfatta.

In campo anche calciatori che quattro anni dopo in Messico arriveranno a giocarsi in finale il titolo con il Brasile di Pelé.

 

NACQUERO OGGI

1924 – Libero Grassi – imprenditore

1949 – Marcello Fiasconaro – atletica leggera

 

FRASE CELEBRE

Nessuno può garantire del suo ultimo sentimento, né del proprio cervello. (Napoleone Bonaparte

 

IL PROVERBIO

Nuvole di luglio fan presto tafferuglio.

 

IL SEGNO ZODIACALE

Cancro (22 giugno – 22 luglio)

Se aveste il buon senso di affrontare un problema alla volta, sicuramente otterreste risultati migliori e non vi sentireste così sotto pressione. Ritagliatevi degli spazi di tempo libero e di riflessione per sviluppare nuove strategie atte a risolvere brillantemente alcune situazioni legate al lavoro.

Amore: In amore riuscirete a conquistare le prede più ambite grazie al fascino magnetico che vi assicura Venere nel segno dello Scorpione. Non lasciatevi sfuggire di mano alcuna occasione di incontro.

Salute: Dovreste prendervi un periodo di pausa e relax o dedicarvi maggiormente a voi stessi, al vostro benessere personale. Amministrate con molta parsimonia le vostre scarse energie e cercate di non eccedere a tavola o nelle bevande.

Rapporti con gli altri: Anche se non mancherà un dialogo costruttivo tra voi e le persone che vi sono vicino, vi saranno da parte vostra momenti di insofferenza. Qualcuno potrebbe non gradire il vostro spirito critico. Siate più comprensivi e attenti nei suoi confronti.

 

I DOODLE DI GOOGLE

L’artista cinese Xu Beihong: Con un doodle locale, visualizzato sui siti per il Brunei, Taiwan, Singapore, Cina e Hong Kong, Google nel 2011 ha celebrato l’anniversario dell’artista cinese Xu Beihong (1895 – 1953). L’artista è famoso per i suoi dipinti di cavalli e uccelli nel tipico stile shuimohua, uno stile pittorico dell’Estremo Oriente che utilizza solo inchiostro nero, il sumi, in varie concentrazioni. Il doodle commemorativo è chiaramente ispirato dalle sue opere.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment