Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàAVVIATO ALL’ALBA LO SGOMBERO DEL “GALATEO”

AVVIATO ALL’ALBA LO SGOMBERO DEL “GALATEO”

AVVIATO ALL’ALBA LO SGOMBERO DEL “GALATEO”

Sarà trasformato in “Condominio Solidale”

Dopo i sopraluoghi effettuati nei giorni scorsi, all’alba di oggi sono state avviate le operazioni di sgombero dei locali dell’ex ospedale Galateo, l’immobile costruito in epoca fascista che ora sarà oggetto degli opportuni interventi di recupero per essere convertito nel primo “condominio solidale” del Mezzogiorno d’Italia. L’intera area, sarà infatti restaurata per offrire la possibilità di alloggi alle categorie sociali più vulnerabili.

Le operazioni di sgombero sono state portate a termine dagli agenti della polizia di stato oltre che da agenti della polizia locale a partire dalle prime luci del giorno.

All’interno degli edifici è stato rintracciato soltanto un cittadino senza fissa dimora, di nazionalità senegalese, 33enne, poi affidato alle cure mediche e segnalato in un secondo momento al servizio di assistenza sociale di Palazzo Carafa. Il giovane, peraltro, è risultato sprovvisto di permesso di soggiorno ed anzi destinatario di un provvedimento di espulsione notificatogli il 16 giugno scorso, ora ha ricevuto anche l’ordine del questore di Lecce di lasciare il territorio nazionale entro sette giorni.

L’edificio da tempo abbandonato è stato oggetto di occupazione da parte di uomini e donne senza fissa dimora che vi hanno trovato rifugio, allestendo domicili di fortuna per trovare riparo e per trascorrervi la notte.

Oggi non si è trovato nessuno perché nei giorni scorsi, in vista delle operazioni di oggi, il servizio Welfare del Comune si era attivato assieme alle associazioni di volontariato per sostenere i senzatetto e cercare loro degli alloggi.

Una ditta specializzata effettuerà gli interventi di bonifica e sanificazione, e lo smaltimento dei rifiuti accumulati nel tempo e per la pulizia dei locali, per poi procedere alla messa in sicurezza prima dei lavori veri e propri.

Porte e finestre saranno murate per evitare che qualcuno possa tornare ad occuparla abusivamente.

Qui sorgerà un grande condominio solidale, secondo il progetto selezionato con un Concorso Internazionale che sarà finanziato con i fondi del Pnrr (circa 15milioni di euro), grazie alla collaborazione tra Comune, Regione, Arca Sud e PVI”, dichiara Silvia Miglietta, assessora al Welfare del Comune di Lecce

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment