Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàBECCATO MENTRE SPACCIA. FINISCE AI DOMICILIARI VECCHIA CONOSCENZA DEI CARABINIERI

BECCATO MENTRE SPACCIA. FINISCE AI DOMICILIARI VECCHIA CONOSCENZA DEI CARABINIERI

BECCATO MENTRE SPACCIA. FINISCE AI DOMICILIARI VECCHIA CONOSCENZA DEI CARABINIERI

PASTGLIE DROGA

Nonostante episodi di un recente passato in cui era stato già arrestato perché dedito allo spaccio, Roberto Coroneo, 38enne leccese, ci è ricascato nuovamente.

Al termine di più servizi dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Lecce che lo avevano seguito nei giorni scorsi, riscontrando altre situazioni di presunto spaccio dalle quali era sempre riuscito ad allontanarsi per tempo, durante le quali però i Carabinieri erano riusciti sempre a recuperare dagli assuntori fermati e controllati varie dosi di eroina appena acquistata, questa mattina finalmente Coroneo è stato bloccato direttamente dai Carabinieri in Via Terni, a Lecce, proprio mentre stava cedendo a due assuntori una dose di eroina e ancora prima che lo stesso riuscisse a farsi consegnare il denaro.

Particolare rilevante risiede nel fatto che molti degli assuntori fermati in passato, così come le due persone fermate oggi durante le operazioni di acquisto della droga, provenivano da tutta la provincia, segno che Roberto Coroneo godesse di una certa fama come punto di riferimento su Lecce proprio per l’approvvigionamento di eroina.

Una volta bloccato, le successive perquisizioni sia dell’auto che di un locale nella disponibilità del Coroneo hanno permesso di rinvenire e sequestrare anche circa 5 grammi di hashish ed una siringa pronta all’uso contenente una dose di eroina già sciolta al suo interno.

Mentre per i due assuntori è stata inoltrata come di rito la sola segnalazione alla Prefettura di Lecce quali consumatori, per Roberto Coroneo sono scattate le manette con il parere concorde della Dott.ssa Mininni, P.M. di turno presso la Procura di Lecce.

La droga rinvenuta è stata sequestrata, mentre Roberto Coroneo, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che si terrà nei prossimi giorni.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment