Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliCLAUDIO SCAMARDELLA A INCONTRI D’AUTORE PRESENTA “LE COLPE DEL SUD”

CLAUDIO SCAMARDELLA A INCONTRI D’AUTORE PRESENTA “LE COLPE DEL SUD”

CLAUDIO SCAMARDELLA A INCONTRI D’AUTORE PRESENTA “LE COLPE DEL SUD”

Ripensare la questione meridionale per il Mezzogiorno, la Puglia, il Salento (sottotitolo del libro). Se ne discuterà con Claudio Scamardella, direttore del Nuovo Quotidiano di Puglia e sautore del libro “Le colpe del Sud” (Manni editori), per la rassegna Incontri d’Autore, organizzata dal Comune di Ortelle e dalla Biblioteca “Maria Paiano”, sabato 5 settembre, alle ore 20.00, in piazza Umberto I a Vignacastrisi.

In “Le colpe del Sud” Scamardella si contrappone con forza all’eterno assistenzialismo del Sud ma non concede nulla ai luoghi comuni secondo cui il Sud peserebbe parassitariamente sul Nord. Il libro, pur non essendo un lavoro di ricerca, va al fondo dei problemi.

L’autore rifiuta le autoassoluzioni, denunzia il fallimento delle politiche pubbliche per il Sud ma anche la menzogna sulla ripartizione pro-capite delle risorse (che in effetti sono fortemente sbilanciate a vantaggio del Nord), infine addossa la colpa principale del sottosviluppo alle classi dirigenti e intellettuali del Sud.

L’autore avverte – con notevole efficacia – che non basta lo stato né l’industrialismo a promuovere lo sviluppo. Pur con i suoi grandi meriti le politiche di Nitti (e poi di Fanfani) non sono bastate ad eliminare l’assistenzialismo. Questo affonda le radici (come ricordano Banfield, Putnam e poi Aldo Masullo) nella carenza di civismo dei meridionali. Il civismo moderno è riconoscimento dei diritti del cittadino, senso del dovere e delle regole. Il Sud non ha compiuto il passaggio dalla comunità, basata sul rapporto personale di consanguinei ed amici, alla società, fatta di regole, di rapporti impersonali e di solidarietà.

Claudio Scamardella, napoletano di Bacoli, da trentacinque anni è giornalista in due terre simbolo del Meridione, la Campania e la Puglia, in due città osservatorio privilegiato, Napoli e Lecce. Ha lavorato al “Mattino” fino al 2008, come redattore capo, responsabile della cronaca di Napoli e del dorso regionale. Dal 2009 è direttore del “Nuovo Quotidiano di Puglia”. Ha pubblicato un libro intervista con Aldo Masullo, Napoli siccome immobile (Guida 2008)”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment