Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàDENUNCE E CONTROLLI OPERATI DAI CARABINIERI NEL WEEKEND

DENUNCE E CONTROLLI OPERATI DAI CARABINIERI NEL WEEKEND

DENUNCE E CONTROLLI OPERATI DAI CARABINIERI NEL WEEKEND

gazzella-auto-arma-dei-carabinieri

i Carabinieri della Compagnia di Casarano in tutti i Comuni di competenza hanno effettuato una serie di controlli straordinari mirati al consumo sostanze stupefacenti, alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, al controllo delle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione in carcere, alla circolazione stradale ottenendo i seguenti risultati:

Per furto nel Comune di Taviano nel corso di un controllo alla circolazione stradale venivano denunciati 1 soggetti in possesso di 2 giare rubate occultate all’interno di una Lancia Lybra, inoltre altri due ragazzi venivano sorpresi in possesso di una motosega e di un motore a scoppio per irrigazione trafugati qualche giorno prima nelle campagne della zona. A Parabita, due fratelli, classe 75 e 91 venivano deferiti in quanto si accertava l’allaccio abusivo alla rete elettrica mediante l’apposizione di un cavo bypassante il contatore, inoltre sempre nella stesso Comune un’altra signora del 66 veniva indagata per lo stesso reato poiché dopo il distacco per morosità la Società erogatrice registrava comunque l’assorbimento di energia che veniva segnalato al locale Comando Arma per le verifiche. A Ruffano i militari a seguito di un furto di uno smartphone e mediante l’applicativo di localizzazione installato dal proprietario, recuperavano il telefono a casa di un incensurato del 95, infine a Taurisano veniva scoperto un ragazzo del 91 che dopo essersi impossessato della tessera bancomat e del libretto postale dell’ex convivente asportava 16.500 euro.

Per evasione veniva denunciato a Taviano P.M. classe 93 già agli arresti domiciliari che durante il controllo, non veniva reperito né presso la propria abitazione né presso il posto di lavoro in cui era autorizzato.

Per violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia delle cose sottoposte a sequestro veniva indagato a Ttaurisano, un ragazzo del 79 che utilizzava la sua auto benché sottoposta a sequestro amministrativo. Nell’occasione veniva anche contestata la mancanza della copertura obbligatoria assicurativa.

Per ubriachezza molesta veniva indagato M.I. classe 65 a Taviano, colto in atteggiamenti illeciti e sotto l’influenza di sostanze alcooliche all’interno di un’attività commerciale del posto.

Due soggetti rispettivamente a Melissano e Matino venivano denunciati ai sensi dell’art. 116 del C.d.S. poiché colti alla guida senza patente. 1soggetto veniva denunciato per guida in stato di ebbrezza e 3 si rifiutavano di sottoporsi ai relativi accertamenti. Per questi ultimi scattava oltre alla denuncia penale anche la contestazione della più alta sanzione pecuniaria e il ritiro comunque del documento di guida. 5 soggetti colti alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti di cui 1 in occasione di un sinistro stradale. Gli elementi indizianti venivano acquisiti grazie agli accertamenti sanitari svolti presso l’Ospedale in cui veniva accertata la positività a oppiacei e cannabinoidi.

Il particolare controllo antidroga permetteva di denunciare per spaccio di sostanze stupefacenti tre soggetti di cui uno a Matino e due a Ugento. In quest’ultimo centro veniva scoperta una piccola piantagione  di sette piante di canapa indiana dell’altezza di 50 cm ciascuna. Inoltre venivano segnalati alla Prefettura di Lecce per uso non terapeutico di sostanze stupefacente (art. 75 del D.P.R. 309/90) diversi soggetti, cinque nel Comune di Casarano, uno a Melissano, uno a Taurisano. Nell’operazione venivano sequestrate quantità di cocaina, hashish, marijuana ed eroina.

Le misure di prevenzione inoltrate riguardavano quattro proposte di Foglio di Via Obbligatorio nei confronti di altrettanti soggetti.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment