Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLA PARTITA VISTA IL GIORNO DOPO

LA PARTITA VISTA IL GIORNO DOPO

LA PARTITA VISTA IL GIORNO DOPO

Un Lecce cresciuto rispetto al match precedente conquista una vittoria “storica”

Con il successo “storico” di ieri a Cittadella, unica società di serie B non capoluogo di Provincia, il Lecce non solo ha ottenuto di vincere contro un avversario contro cui non lo aveva mai fatto, ha fornito una prova da grande squadra, ovvero da formazione che sa ciò che vuole e lo ottiene cogliendo anche la pur minima occasione per farlo.

A dire il vero, sotto quest’aspetto, il Lecce di ieri, salvo i sessanta secondi finali del tempo di recupero del primo tempo, mi è piaciuto anche più di quello ammirato a Crotone. Lì Lucioni e compagni hanno gestito il match contro una formazione che ancora non ha trovato il bandolo della matassa, ieri, invece, il Cittadella, che aveva vinto i precedenti tre incontri casalinghi, i giallorossi si sono trovati un undici avvelenato per sconfitta della giornata precedente e con la ferma volontà di ripartire subito.

La dimostrazione la partenza al fulmicotone con due occasioni gol create nei primi due minuti e poi con l’assedio portato alla difesa leccese sino a quando, ribaltando il fronte del gioco, non è stato il Lecce a portarsi in vantaggio con Coda.

Il gol del Cittadella mi ha messo in ansia sulla tenuta nervosa del Lecce anche perché i veneti di solito nella seconda frazione di gioco si esprimono con maggiore vivacità, ed invece il Lecce ha mantenuto la calma, come sempre virtù dei più forti, e dopo aver fatto sfogare, senza quasi mai correre rischi seri, ha centrato il secondo bersaglio di giornata con un’azione di ripartenza da manuale del gioco del calcio.

Ancora una volta Strefezza e Di Mariano sono saliti in cattedra ed hanno messo la squadra nelle condizioni di vincere, finalmente, contro il Cittadella, ora superato anche in graduatoria.

La formazione scelta da Baroni, devo dire, mi ha perfettamente soddisfatto, non mi è sembrato in una delle sue migliori giornate Gabriel, così come Gargiulo ha risentito della sua figura di ex, ma, poi, in tutti si è intravisto un miglioramento rispetto alle giornate precedenti. L’impiego part time di Rodriguez ancora una volta si è dimostrato un’utile mossa tattica per ottenere il risultato pieno.  Coda, poi, alla terza marcatura, è sulla buona strada per ripetere la buona stagione passata dando, inoltre, una mano al gioco di squadra con posizionamenti e con aperture da giocatore di elevata qualità. Un piccolo elogio per Di Mariano, poi, credo sia doveroso perché sta dimostrando con i fatti che quanto detto al suo arrivo a Lecce risponde appieno al suo pensiero; ed intanto con tre reti messe a segno in sei giornate ha già eguagliato il monte gol segnati nell’ultima stagione trascorsa, da protagonista, a Venezia. Se tanto mi dà tanto aspettiamoci ancora altri gol nel quadro di altre belle prestazioni.

Eugenio Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment