Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaRIFIUTI, VENTOLA: “NOMEN OMEN, EMILIANO NON POTEVA CHE FARE GLI INTERESSI DEGLI EMILIANI”

RIFIUTI, VENTOLA: “NOMEN OMEN, EMILIANO NON POTEVA CHE FARE GLI INTERESSI DEGLI EMILIANI”

RIFIUTI, VENTOLA: “NOMEN OMEN, EMILIANO NON POTEVA CHE FARE GLI INTERESSI DEGLI EMILIANI”

FRANCESCO VENTOLA

Dichiarazione del consigliere regionale dei Conservatori e Riformisti, Francesco Ventola.

Nomen omen, dicevano gli antichi latini…E uno che si chiama Emiliano non poteva che fare gli interessi degli emiliani!

Ieri, durante la seduta del Consiglio regionale sono stato facile profeta quando nel sollevare l’atavico problema del ciclo dei rifiuti avevo ipotizzato proprio al presidente Emiliano che questi potessero essere trasportati fuori regione con ulteriori aggravi dei costi per i pugliesi.

Ed è stato così. Oggi apprendiamo non solo che i rifiuti brindisini saranno smaltiti nei termovalorizzatori di Bologna e Ferrara ma che alla Regione Emilia Romagna oltre che alla tassazione ordinaria saranno erogati 14 euro a tonnellata in più. Soldi dei contribuenti pugliesi reperiti immediatamente. Voglio ricordare che qualche mese fa, fu respinto, in sede di approvazione del Bilancio, un mio emendamento, per mancanza di risorse, che intendeva “premiare” i Comuni virtuosi nella raccolta differenziata che invece continuano a dover imporre ai propri cittadini una tassazione eccessiva.

Una strategia politica in tema ambientale che sarebbe impossibile da attuare, ma anche solo ipotizzare per un qualsiasi amministratore che gestisce la cosa pubblica in modo “ordinario”, ma è chiaro che Emiliano ci sta abituando a politiche “straordinariamente” assurde e deleterie per i cittadini.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment