Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàFURTO IN CHIESA DEVASTATA DA BALORDI CHE DANNEGGIANO STATUA DEL “SACRO CUORE DI GESU’

FURTO IN CHIESA DEVASTATA DA BALORDI CHE DANNEGGIANO STATUA DEL “SACRO CUORE DI GESU’

FURTO IN CHIESA DEVASTATA DA BALORDI CHE DANNEGGIANO STATUA DEL “SACRO CUORE DI GESU’

ok2

Nel corso della nottata appena trascorsa di oggi 25 ottobre, i Carabinieri della Compagnia di Tricase hanno assicurato alla giustizia VERARDO Vittorio e TONTI Roby, entrambi 25enni del luogo e già noti alle F.F. O.O. I due si erano introdotti all’interno della Chiesa Madre Sant’Andrea di Presicce (Le) al fine di asportare le modeste offerte dei fedeli contenute all’interno del candelabro elettrico; tuttavia nel corso dell’azione delittuosa hanno anche arrecato ingenti danni alle suppellettili, al mobilio, all’organo, ai candelabri e alle panche/inginocchiatoi, ma soprattutto hanno danneggiato la statua di cartapesta leccese risalente all’anno 1930 alta circa 1,80 mt. e raffigurante il “Sacro Cuore di Gesù”, gettata a terra senza il minimo riguardo.

ok5

I malfattori, dopo essere entrati a seguito di forzatura della piccola porta in legno che dà su via Matteotti, hanno capovolto tavoli e inginocchiatoi della sagrestia, come pure l’armadio che conservava gli arredi sacri e i paramenti sacerdotali che sono stati sparsi sul pavimento. Il tutto ripreso dall’impianto di videosorveglianza di cui è dotata la Chiesa, muto testimone di quanto avvenuto. Impressionante la scena presentatasi ai Carabinieri ed al Parroco Don Francesco Cazzato: le tracce della furia dei due arrestati erano ben visibili anche all’esterno della Chiesa ove erano sparsi candelabri e candele ovunque, furia che ancora adesso non trova alcuna giustificazione razionale e resa ancora più grave per il fatto che ad essere violato sia stato un luogo sacro. Immediato è stato l’intervento di due pattuglie dei Carabinieri, che si trovavano in zona nell’ambito di servizi preventivi mirati a contrastare i reati predatori. Allertate dalla Centrale Operativa su segnalazione dei vicini residenti, la pattuglia della Stazione di Presicce (LE) e una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Tricase (LE), direttesi sul posto hanno individuato i due ladri, che vistosi braccati, hanno tentato, invano, di fuggire per le vie adiacenti. Venivano fermati a poche decine di metri dal luogo sacro con indosso ancora quanto asportato in Chiesa, fra cui anche un portachiavi con la scritta “sacrestia”.

Il danno materiale arrecato supera i 7.000 euro, ma incalcolabile è quello morale arrecato ai fedeli della comunità parrocchiale per aver violato uno dei luoghi più sacri e significativi di Presicce (Le). Il parroco Don Francesco, giunto sul posto per constatare i danni e poi successivamente convocato nella Caserma Carabinieri di Presicce (LE) per sporgere querela, ha tenuto a ringraziare i militari per aver impedito ai due balordi di rimanere impuniti.

A seguito della perquisizione personale e domiciliare, VERARDO Vittorio e TONTI Roby sono stati accompagnati presso il Comando Compagnia Carabinieri di Tricase per il fotosegnalamento, da dove sono stati poi trasferiti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. leccese competente in attesa del giudizio di convalida. Indagini sono in corso per accertare eventuali responsabilità a carico dei due arrestati su altri eventi avvenuti in precedenza nel territorio della Compagnia di Tricase.

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment