Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIMPEGNATIVO FINE SETTIMANA PER LA CASARANO RALLY TEAM

IMPEGNATIVO FINE SETTIMANA PER LA CASARANO RALLY TEAM

IMPEGNATIVO FINE SETTIMANA PER LA CASARANO RALLY TEAM

Gli alfieri della squadra salentina corrono all’event show e vanno in trasferta a Pofi e ad Alba.

Non conosce soste la stagione agonistica della Scuderia Casarano Rally Team; la compagine diretta da Pierpaolo Carra non ha praticamente avuto il tempo di festeggiare i positivi risultati colti dai propri alfieri al Rally Italia Sardegna e nella gara d’apertura del tricolore Formula Challenge, che è già proiettata verso nuovi obiettivi. L’imminente fine settimana vedrà infatti la formazione salentina mettere in campo un vero e proprio esercito di agguerriti equipaggi su tre diversi fronti.

Non passerà certo inosservato il settebello che opererà a Pofi in provincia di Frosinone dove andrà in scena l’ottava edizione del Rally Terra d’Argil, gara valida a coefficiente 1,5 quale terzo appuntamento con la Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona. Ipotetico capitano della squadra, sarà il vincitore del campionato d’area edizione 2019, il salernitano Gianluca D’Alto il quale punterà a bissare la vittoria ottenuta sulle stesse strade proprio nell’annata che lo ha eletto campione di zona. L’obiettivo non si prospetta facile visto l’agguerrito stuolo di avversari con i quali sarà chiamato a lottare. D’Alto comunque confida nel nuovo arrivo in casa Evo Rally ossia la Volkswagen Polo Gti R5, generatrice di soddisfazioni ed emozioni. Una vettura simile a quella che ha utilizzato per la prima volta al Rally Città di Casarano dove è giunto quarto assoluto, con tempi in progressione dopo un avvio condizionato da un problema alla turbina. Ad affiancarlo in abitacolo, per la prima volta ci sarà il frusinate Paolo Francescucci, navigatore di provata esperienza, con all’attivo diversi successi assoluti tra cui anche il Rally Terra d’Argil edizione 2016 accanto a Tonino Di Cosimo. Tutta da seguire anche la gara di Davide Ardiri, pilota messinese sempre protagonista nelle competizioni siciliane  che oltre a fare  il suo esordio con i colori della formazione salentina, salirà per la prima volta a bordo di una vettura della classe R5, ossia la Skoda Fabia della Step Five Motorsport. Navigato dal conterraneo Roberto Longo, presenza fissa quest’anno nel CRZ di Settima Zona, da lui ci si attende una gara di apprendistato con la vettura, ma non è da escludere, date le abilità di guida di cui è dotato, che possa rendersi autore di una prestazione nel complesso rilevante. Cambio di classe per Michele Campagna, grande conoscitore della gara e che vanta prestigiosi piazzamenti nelle edizioni passate tra cui, un brillante terzo posto assoluto colto nel 2015 (e sempre vincente nella N3). Abbandonata temporaneamente la fida Renault Clio Rs, il due volte vincitore della Coppa di Zona di categoria, impugnerà il volante della performante Ford Fiesta Rally4 della JME Rally Team iscritta in R2B e con la quale cercherà una pronta reazione alla battuta d’arresto subita al Rally del Salento. Con alle note Doriano Maini, oltre alla classe, il pilota di Castro dei Volsci iscritto anche al R Italian Trophy e alla Michelin Zone Rally Cup, punta a ben figurare tra le vetture a due ruote motrici. Nella stessa classe si saluta con soddisfazione l’arrivo di un altro nuovo nome tra le fila della scuderia, quello di Sabino Lonardo che nell’ultima edizione del Rally Terra d’Argil si è imposto nelle classifica di categoria. Il pilota avellinese, navigato dal cognato Aniello Annarumma è anche lui un annunciato protagonista della R2B. Alla sua terza gara stagionale, utilizzerà la Peugeot 208 Vti della 7Racing Rally Team, con la quale ha preso parte quest’anno al Rally del Ciocco.

Gara d’esordio con i colori Casarano Rally Team anche per Fortunato Di Fonzo che dopo le esperienze sulla Peugeot 106 Rallye e sulla Citroen Saxo Vts, entrambe di classe A6/K10, torna a correre  sulla Renault Clio Williams di classe A7 che gli metterà a disposizione la FT Car, una vettura che gli ha regalato in passato diverse soddisfazioni tra cui la vittoria di classe al Colline Metallifere 2018. Il pilota di Fondi, primo di classe A6 nell’edizione 2019 della gara sarà coadiuvato in abitacolo da Jacopo Moro.

In N3 occhi puntati sul leccese Riccardo Pisacane che cercherà di approfittare dell’assenza di Giorgio Liguori per conquistare, al netto di una bella prestazione, la vetta sia della graduatoria di classe che della categoria Under 25, classifiche che attualmente lo vedono occupare la seconda posizione. Il detentore del titolo R2B nella Coppa di Zona, reduce dal positivo secondo posto di gruppo, classe e Under 25, nonché del sesto posto tra le vetture due ruote motrici colto al Rally del Salento, sarà in gara in coppia con Enrico Lenti sulla Renault Clio Rs preparata da Ferrara Motors. A chiudere la folta schiera della squadra salentina, un altro velocissimo Under 25 il locale  Marco Palombi, vincitore lo scorso anno della Coppa di Classe N2 per la Settima Zona, nonché terzo classificato tra i giovanissimi nella medesima serie. Al via in coppia con Mattia Cipriani, su una Peugeot 106 Rallye preparata da Palombi Motorsport, cercheranno di prevalere nella N2. La gara avrà comunque per lui un significato particolare ed emozionante, vista la riproposizione del Memorial dedicato a suo papà Ezio, noto pilota-preparatore di Castro Dei Volsci, prematuramente scomparso.

Spostando la bussola a Nord-Ovest troviamo invece il Rally di Alba, gara giunta alla quindicesima edizione, valida quale secondo appuntamento con la Coppa Rally ACI Sport Prima Zona a coefficiente 1,5, e competizione che si corre in abbinamento alla validità per il Campionato Italiano WRC. In provincia di Cuneo la Casarano Rally Team, cercherà di essere protagonista con i suoi due equipaggi. In R5 è presente Massimo Menegaldo che è desideroso di cancellare in fretta l’amarezza dovuta al ritiro subito meno di un mese fa al Rally del Grappolo. Il driver brianzolo che ha già corso il Rally di Alba nelle ultime due edizioni, sarà in gara, affiancato dall’astigiana Federica Scaglione sulla Skoda Fabia R5 preparata da Miele Racing. La classe si presenta assai numerosa e competitiva (37 le R5 iscritte), costituendo un maggiore stimolo a far bene, anche se l’obiettivo dichiarato dall’equipaggio, consiste nell’accumulare esperienza sulla vettura e divertirsi. La seconda presenza tra le colline delle Langhe riguarda la classe R2B e vede al via anche il primogenito di papà Massimo, Mattia Menegaldo che al suo secondo rally su strada, punta a incrementare il feeling con la Peugeot 208 Vti anch’essa preparata dalla struttura cuneese, senza disdegnare il confronto sportivo. Ad Alba Mattia Menegaldo ritroverà diversi avversari con cui ha battagliato al Rally del Grappolo (gara condizionata dai problemi all’impianto frenante) e con i quali è in lotta nella Coppa Rally ACI Sport di categoria e Under 25 dove occupa la quinta posizione, nel secondo raggruppamento del R Italian Trophy, dove invece è ottavo e nella Michelin Zone Rally Cup dove è terzo, posizioni che il talentuoso diciannovenne piemontese conta di migliorare. Per riuscire nell’intento confida nell’esperienza e nei consigli che arriveranno da Marco Amerio, suo compagno d’abitacolo, abituale copilota di Paolo Iraldi con il quale il navigatore di Costigliole d’Asti ha dominato in questi anni la classe N2 nell’area piemontese, vincendo numerosi titoli tra cui, le ultime due edizioni della Coppa Rally di Zona classe N2.

Il triplice  impegno ad altissima intensità a cui è chiamata a far fronte la Casarano Rally Team è poi completato dalla partecipazione al 2°Event Show Pista Salentina, manifestazione atipica  sperimentale di scena negli ampi spazi ricadenti nel plurititolato impianto di proprietà della famiglia Scarcia ubicato a Torre San Giovanni-Marina di Ugento e il cui elenco degli iscritti è ancora in fase di ufficializzazione.

.

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment