Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLE BREVI DI CRONACA NERA NEL SALENTO

LE BREVI DI CRONACA NERA NEL SALENTO

LE BREVI DI CRONACA NERA NEL SALENTO

TRICASE PORTO RINTRACCIANO E ARRESTATO LADRO DI OFFERTE

A seguito d’una segnalazione di furto di denaro contante perpetrato presso la chiesa “San Nicola” in località Tricase porto, I militari Norm compagnia CC Tricase rintracciavano e traevano in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato: Magno Gaetano, nato Tricase (le) classe 1944, pensionato pregiudicato.

Il Magno, precedentemente individuato da testimoni oculari quale responsabile del furto con scasso di cassetta delle offerte, veniva rintracciato dai militari in sella al proprio ciclo lungo la strada che porta a Tricase e trovato in possesso di sacchetto contenente somma contante pari a euro 10,50 (dieci e cinquanta). Sopralluogo dei militari presso luogo di culto consentiva rinvenimento di nr. 1 tondino d’acciaio e altri oggetti metallici utilizzati dal reo per lo scasso, posti sotto sequestro, abbandonati sul posto poichè interrotto dall’azione di disturbo di alcuni testimoni ivi presenti.

Arrestato, espletate formalità di rito, veniva tradotto presso propria abitazione in regime arresti domiciliari.

 

ANCORA CONTROLLI SERRATI DEI CARABINIERI DI CASARANO

Nel corso degli ultimi giorni, ambito giurisdizione Compagnia Carabinieri di Casarano, corso servizi coordinati di controllo del territorio finalizzati al contrasto reati contro il patrimonio, consumo e spaccio sostanze stupefacenti, controllo persone sottoposte a limitazioni della libertà ed alla circolazione stradale:

IN TAVIANO (LE):

Carabinieri locale stazione hanno deferito in stato di libertà:

due uomini, poiché, in qualità di custodi giuidiziali delle rispettive autovetture di propietà, non hanno fornito ai militari operanti giustificazioni in merito al mancato ritrovamento dei rispettivi mezzi nel luogo di custodia, sebbene già sottoposte a sequestro per violazione art 193 /2° c.d.s. “mancata copertura assicurazione rca”;

un uomo., poiché, detenuto agli arresti domiciliari, in occasione controllo da parte militari operanti, è stato trovato fuori dalla propria abitazione in compagnia di persona pregiudicata, diversa da quelle con lui conviventi, violando obblighi impostigli da A.G.

una donna, poichè – sottoposta all’obbligo di dimora nel comune di Racale (LE) – è stata sorpresa da militari operanti all’interno del bar “…………..” situato in Taviano (LE);

IN RUFFANO (LE):

Carabinieri locale stazione hanno deferito in stato di libertà:

una donna, poiché – alla guida proprio ciclomotore – al fine di sottrarsi a controllo circolazione stradale, si è data alla precipitosa fuga, per poi essere bloccata dai carabinieri. esito controlli, prevenuta è risultato priva di patente di guida poichè sospesa, nonchè in stato di alterazione psico-fisica per assunzione di sostanze stupefacenti;

IN TAURISANO (LE):

Carabinieri locale stazione hanno deferito in stato di libertà: un uomo., poiché – seguito perquisizione personale e domiciliare – sorpreso detenere all’interno del proprio giardino una pianta di marijuana dell’altezza di 0.70 cm, ed all’interno di un deposito di pertinenza un involucro contenente gr. 220 della medesima infiorescenza in fase di essiccazione;

 

IN CASARANO (LE):

Carabinieri locale stazione hanno deferito in stato di libertà un uomo, poiché sorpreso coltivare su un terreno circa 20 piante di marijuana oltre a detenere kg.2.5 medesima sostanza.

carabinieri operanti, ambito giurisdizione, hanno segnalato prefettura di lecce nr. 5 giovani per “uso non teurapeutico sostanze stupefacenti”. materiale e sostanze stupefacenti sottoposti sequestro, assunti in carico e debitamente custoditi attesa essere versati presso ufficio corpi reato tribunale repubblica lecce. autorità giudiziaria ordinaria ed amministrativa informate.

 

PORTO CESAREO:

Militari dipendente Norm – sezione operativa compagnia carabinieri di Campi Salentina, deferivano stato libertà per reati artt. 54 e 1161 (occupazione e innovazioni abusive –  abusiva occupazione spazio demaniale e inosservanza limiti alla proprietà privata): persona, cl. 1971, imprenditore.

personale operante accertava responsabilità medesimo in quanto titolare lido balneare denominato “……………….”, ubicato quella località “Torre Lapillo” s.p. 340, per aver posizionato nr. 69 ombrelloni e 138 lettini su area demaniale marittima di circa mq. 885 senza alcuna autorizzazione. area liberata e materiale sottoposto sequestro. AG informata dipendente Norm che procede.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment