Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàTRICASE: “RAZZIANO” IN GRUPPO SNACKS E POWER BANK ESPOSTI IN DISTRIBUTORE AUTOMATICO

TRICASE: “RAZZIANO” IN GRUPPO SNACKS E POWER BANK ESPOSTI IN DISTRIBUTORE AUTOMATICO

TRICASE: “RAZZIANO” IN GRUPPO SNACKS E POWER BANK ESPOSTI IN DISTRIBUTORE AUTOMATICO

photo 7

Tutto sotto gli occhi delle telecamere. Denunciati in cinque, tra cui un minore.

Nella mattinata di oggi 01 marzo, i Carabinieri della Stazione di Tricase (Le), al termine di alcuni approfondimenti investigativi, hanno deferito in stato di libertà, B.M. 21enne, S.A 21enne, P.R. 21enne, P.M. 22enne e R.A. 17enne, tutti di Tricase  e dintorni (Le), studenti incensurati, per il reato di furto aggravato in concorso, commesso nella prima decade dello scorso febbraio.

A cavallo della mezzanotte tra l’8 ed il 9 febbraio scorso, i cinque ragazzi, non avendo probabilmente  null’altro da fare e spinti anche dalla necessità di uno spuntino notturno, hanno pensato bene di raggiungere un punto di ristoro automatico nel centro di Tricase (Le). Se in un primo momento hanno inserito le monete e acquistato regolarmente alcuni prodotti, ad un certo punto si sono però accorti che dalla parte inferiore, oltre a prelevare quanto regolarmente pagato, si poteva, con uno sforzo aggiuntivo, “prendere” quanto ancora esposto nelle griglie espositive più basse. Tant’è che, con il braccio infilato nella fessura, cominciavano ad agguantare la merce raggiungibile, correndo peraltro in più occasioni il rischio di rimanere incastrati.

Ad ogni modo ai cinque non è parso vero di poter “strappare” qualche altro prodotto gratuitamente, di fatto commettendo, in comitiva, un vero e proprio furto della merce esposta, del tutto incuranti delle ormai onnipresenti telecamere di video sorveglianza a circuito chiuso che li hanno ripresi nei loro “raid”. Dopo poco, probabilmente pensando di aver “svoltato”, si allontanavano dal punto ristoro per fare ritorno più attrezzati, “armati” di un filo di ferro che gli avrebbe consentito di arrivare dove le sole braccia non lo permettevano. Grazie ad esso, quasi con compulsivo affanno, sono riusciti a prendere altri oggetti, posti più in alto e più in profondità, nei due distributori colpiti; in particolare prendevano delle “power bank” elettroniche per la ricarica dei cellulari. Alla fine si sono portati via power bank, merendine, snack e bibite per un discreto importo economico, di circa 80,00 euro.

I Carabinieri di Tricase (Le), dopo aver acquisito le immagini di videosorveglianza, hanno identificato compiutamente i 5 giovani, tra cui un minore, e provveduto a segnalare i fatti presso le Procure interessate. Indagini sono in corso per accertare eventuali altri furti dello stesso tenore compiuti in epoca recente ai danni di altri distributori.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment