Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàBREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

“ELEVEN”: VASTA OPERAZIONE DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI: 5 ARRESTI, OLTRE 20 DENUNCE. SEQUESTRI DI DROGA, ARMI E MUNIZIONI.

CARMIANO

Frazione Magliano militari NOR Compagnia di Campi Salentina, traevano arresto flagranza reato donna cl. 1981.

Predetta, seguito perquisizione personale e domiciliare veniva trovata in possesso di complessivi gr. 23 di cocaina di cui gr. 13 suddivisi in dosi e celati all’interno di un mobiletto del bagno e gr. 10 in un unico involucro nascosto all’interno della spazzatura in cucina. Quanto rinvenuto posto sotto sequestro, assunto in carico e debitamente custodito, attesa essere versato ufficio corpi di reato. arrestata, espletate formalità rito, tradotta in carcere così come disposto da AG informata da reparto procedente.

 

SUPERSANO

Carabinieri Stazione Ruffano (Le) hanno arrestato su provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica Di Lecce – Ufficio Esecuzione Penale uomo, cl. 88, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per la medesima causa, poichè riconosciuto colpevole dei reati art. 73 dpr 309/90 “produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti” art. 697 c.p. “detenzione abusiva di armi”, commessi in Supersano (Le) il 07 feb 19, per cui dovrà scontare la pena definitiva residua di anni 3, mesi 11 e giorni 15 di reclusione. arrestato, espletate le formalità di rito, tradotto presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce, così come disposto dall’AG informata dalla stazione cc di Ruffano che procede.

 

COPERTINO

Personale locale Tenenza Carabinieri, dava esecuzione al provvedimento di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare di carcerazione. predetto aggravava precedente provvedimento di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, traendo in arresto: uomo, cl. 1994.

Provvedimento scaturisce dagli elementi raccolti dai militari operanti, i quali accertavano che il predetto trasgrediva le prescrizioni imposte dall’autorità giudiziaria, nonchè commetteva condotte violente e vessatorie nei confronti della propria convivente, verificatesi in copertino in data 07.12.2021. dopo le formalità di rito, tradotto presso casa circondariale Lecce a disposizione A.G. Informata Da Tenenza CC Copertino che procede.

 

RACALE

Carabinieri locale Stazione hanno arrestato su provvedimento emesso dal Tribunale di Lecce – Sezione GIP uomo cl. 80, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per la medesima causa, poichè ritenuto responsabile del reato art. 628 “rapina aggravata”, commesso in Racale il 07 dic 2021. Arrestato, espletate le formalità di rito, tradotto presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce, così come disposto dall’A.G. informata dalla stazione CC di Rracale che procede.

 

GALATONE

Militari locale Stazione unitamente a personale Stazione CC Nardò, in esecuzione alla misura cautelare personale in applicazione dell’ordinanza di sostituzione della misura coercitiva del divieto di avvicinamento alla P.O. con quella degli arresti domiciliari, traevano in arresto: uomo, cl. 1984.

Provvedimento scaturisce dalle risultanze investigative raccolte dagli operanti e condivise dall’a.g., avendo accertato che il predetto, in violazione del divieto di avvicinamento alla propria ex-convivente, reiterava episodi di maltrattamenti, minacce e atti persecutori nei confronti della donna. arrestato, espletate le formalita’ di rito, e’ stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari come disposto dall’A.G. informata da reparti dipendenti che procedono.

Inoltre, corso servizi coordinati di controllo del territorio finalizzati anche al contenimento della pandemia covid-19, contrasto reati contro il patrimonio, detenzione produzione e traffico di sostanze stupefacenti, controllo persone sottoposte a limitazioni della libertà ed alla circolazione stradale:

deferiti in stato libertà per detenzione illegale ai fini spaccio di sostanza stupefacente (art. 73 d.p.r. 309/90):

donna cl. 1990, poiche’ esito perquisizione personale, occultato nell’apparato genitale, veniva rinvenuto un involucro, contenente gr. 21 di sostanza stupefacente del tipo cocaina sottoposto a sequestro;

uomo cl. 1980, attualmente detenuto in regime degli arresti domiciliari, poiche’ operanti seguito perquisione locale e personale, rinvenimento gr. 2.70 di sostanza stupefacente tipo cocaina suddivisa in sette involucri e gr. 5,10 di sostanza stupefacente tipo marijuana suddivisa in due involucri, il tutto sottoposto a sequestro;

uomo cl. 1988, poiche’ militari operanti, seguito perquisione personale, lo trovavano in possesso gr. 3 di sostanza stupefacente del tipo cocaina sottoposta a sequestro;

uomo cl. 1998, poiche’, seguito perquisizione personale, veniva trovato in possesso dai militari operanti di un involucro in cellophane, occultato all’interno della biancheria intima, contenente gr. 10,00 di sostanza stupefacente del tipo cocaina sottoposta a sequestro;

deferiti in stato di libertà per detenzione abusiva di armi (art. 4 legge 110/75):

uomo cl. 1971, incensurato, poiche’ durante il controllo, veniva sorpreso da militari operanti in possesso di un coltello con lama di cm 19, sequestrato;

uomo cl. 1988, poiche’ durante il controllo, veniva sorpreso da militari operanti, in possesso di una mazza da baseball, sequestrata;

 

GALATINA

Militari Arma locale, deferivano in stato liberta’: uomo cl.1958.

operanti, conclusione perquisizione domiciliare, presso l’abitazione predetto rinvenivano

  1. 35 cartucce di calibro 7,65 e
  2. 50 cartucce cal. 9 parabellum

illegalmente detenute.

munizionamento sottoposto a sequestro.

Deferito in stato di libertà per violazione del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione/dimora per le persone sottoposte alla misura della quarantena, risultate positive al covid-19 – (art. 4 comma 6 dl 25.03.2020 n. 19): uomo, cl. 1976. poiche’ seguito accertamenti esperiti Militari Arma locale interventuti, in conseguenza di una lite in atto su pubblica via, veniva identificato e successivamente deferito per l’ascritta violazione;

 

MINERVINO DI LECCE

Militari locale Arma, conclusione accertamenti deferivano in stato di libertà uomo cl. 1950, in quanto lo stesso, in violazione degli ordini impartiti per impedire la diffusione delle malattie infettive, sottoposto all’obbligo di isolamento/quarantena presso il proprio domicilio perche’ positivo al tampone antigenico per la ricerca dell’infezione dal virus sars covid-19, si recava presso un supermercato per effettuare acquisti.

A.G. informata da Arma Minervino di Lecce che procede.

Deferiti in stato libertà guida senza patente (art. 116 c.15 e 17 c.d.s.):

uomo cl. 1988, poiche’ percorrendo quella via campo dei fiori, veniva sorpreso dagli operanti alla guida della propria autovettura, sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita. Autovettura sottoposta a sequestro e affidata in custodia giudiziale;

 

donna cl. 1987, poiche’, in Galatone, percorrendo quella via sant’Antonio, veniva sorpresa dagli operanti alla guida della propria autovettura, sprovvista di patente di guida perché mai conseguita. autovettura sottoposta a sequestro e affidata in custodia giudiziale;

 

deferito in stato di libertà per evasione (art. 385 c.p.):

 

uomo cl. 1936, poiche’ all’atto del controllo militari operanti accertavano che il predetto si era allontanato dalla propria abitazione senza alcuna autorizzazione.

 

deferito in stato di libertà per simulazione di reato, falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale e truffa tentata (art. 367- 495 – 640- 56 c.p.):

 

uomo, cl. 1959. circostanza predetto richiedeva l’intervento degli operanti per omissione di soccorso e lesioni personali a seguito di sinistro stradale avvenuto in Sannicola (le) con altro utente della strada asseritamente datosi alla fuga senza essere identificato e successivamente presentava un referto medico rilasciato dall’ospedale di Gallipoli con prognosi di gg 45 per frattura ossea. militari seguito visione immagini videosorveglianza comunale verificano la non veridicità dei fatti esposti, denunciando l’uomo per simulazione di reato e per false dichiarazioni rese a p.u. unitamente al passeggero del ciclomotore condotto dallo stesso, la propria compagna donna cl. 1965, nonchè al falso testimone uomo cl. 1967;

 

deferiti in stato libertà per guida stato di ebbrezza alcolica (art. 186 c.2 lett “a” – b – c” del c.d.s.)

 

donna cl. 1992, poiche’, in Gallipoli, percorrendo quel lungomare galilei, alla guida della propria autovettura, sottoposta a controllo con etilometro da militari operanti risultava positiva con tasso alcolemico di 0,53 g/l primo controllo e 0,52 g-l al secondo. patente di guida ritirata;

 

uomo cl. 1995, poiche’ in Cutrofiano (le), percorrendo quella via 25 aprile, alla guida dell’autovettura di altra persona, sottoposto a controllo con etilometro da militari operanti risultava positivo con tasso alcolemico di 0,59 g/l primo controllo e 0,53 g-l al secondo. patente di guida ritirata;

 

GUAGNANO

Militari locale Comando stazione, hanno deferito uomo cl. 1999. Predetto veniva notato aggirarsi in quel centro a bordo bicicletta il cui proprietario la riconosceva come sua, asportatagli in data 08 dic 2021. bicicletta restituita avente diritto. A.G. informata da arma Guagnano che procede.

 

VERNOLE

Militari locale stazione CC, deferivano in stato di libertà uomo cl.67, resosi responsabile di lesioni personali aggravate. predetto, in agro di Vernole, a seguito di lite, sferrava tre pugni al volto di altro uomo facendolo rovinare a terra. malcapitato, ricorreva cure sanitarie per lesioni giudicate guaribili oltre gg. 40. A.G. informata da stazione CC Vernole.

 

VERNOLE

Militari locale stazione cc, deferivano in stato di libertà uomo cl. 77, ritenuto responsabile di “furto aggravato di energia elettrica”. Predetto, seguito verifica del contatore effettuato dal personale servizio elettrico nazionale spa, da nov 2020 ad ago 2021, risultava aver alimentato propria abitazione tramite un cavo elettrico allacciato abusivamente. A.G. informata da stazione cc Vernole che procede.

 

CARMIANO

Locale Comando Arma, deferiva stato libertà uomo cl.93

Indagini permettevano raccogliere inconfutabili elementi realtà confronti predetto il quale, serata precedente, dopo aver danneggiato la finestra dell’abitazione della madre, si inroduceva all’interno e si impossessava di € 110,00. somma restituita avente diritto. A.G. informata arma Carmiano che procede.

 

CASARANO

Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Gallipoli (Le) deferivano in stato di liberta’: uomo cl. 1980 per il seguente reato: art. 44 co. 1 lett a) e b) del d.p.r. 380.01 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamenti in materia edilizia); a seguito d’accertamenti tecnici eseguiti con personale dell’u.t.c. del comune di Casarano all’interno della proprietà dell’uomo, si accertava nella stessa la realizzazione di interventi ed opere edili in assenza del previsto permesso di costruire. interventi consistenti nella realizzazione di un ampliamento su fabbricato preesistente, di porticati, di un fabbricato adibito a deposito e di una tettoia adibita ad autorimessa.

il trasgressore veniva identificato e deferito all’A.G. di lecce.

A.G. informata da stazione carabinieri forestale operante.

 

CASARANO

Carabinieri locale stazione e dipendente NOR sono intervenuti in via ………………………, ove poco prima – per cause accidentali – era esplosa una bombola di gas all’interno del cortile di pertinenza dell’abitazione di due coniugi cl.43 e cl.47. fiamme, domate da quei carabinieri, in attesa dell’intervento dei VV FF del distaccamento di Gallipoli (le), hanno danneggiato la copertura in coibentato e gli infissi dell’abitazione, comportandone l’annerimento delle pareti. nessun ferito. abitazione agibile. A.G. informata dalla stazione cc di Casarano che procede.

Inoltre carabinieri operanti, ambito giurisdizione provinciale, hanno:

segnalato alla prefettura lecce nr. 18 giovani per “uso non terapeutico sostanze stupefacenti”;

controllato 982 mezzi e 1148 persone.

ulteriori controlli anticovid nel territorio provinciale, nella sola giornbata di ieri:

green pass: persone controllate: 297;

attivita’ed esercizi commerciali controllati: 49;

titolari di att. ed eserc. comm. sanzionati: 1;

materiale e sostanza stupefacente sottoposti a sequestro, assunti in carico e debitamente custoditi in attesa di essere versati presso l’ufficio corpi reato del tribunale di lecce. autorità giudiziaria ed amministrativa informate.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment