Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàDA DOMANI LECCE IN FESTA PER I SANTI PATRONI

DA DOMANI LECCE IN FESTA PER I SANTI PATRONI

DA DOMANI LECCE IN FESTA PER I SANTI PATRONI

Entrano in vigore le disposizioni per la circolazione stradale.

Anche quest’anno il Comune ha predisposto in favore dei leccesi e dei visitatori otto aree di sosta gratuita per i tre giorni: si tratta di Via Adua (70 posti auto), Cimitero/Via San Nicola (100), Via Petraglione (110), Principe Umberto (70), Via Miglietta (170), Foro Boario (360), Settelacquare (400), Via Bari (350).

In tutto, circa 1700 posti auto gratuiti a pochi minuti di cammino dal centro città. Dalle aree di sosta comunali di Foro Boario e Settelacquare saranno disponibili navette gratuite.

La linea verde collegherà il Foro Boario con il centro città (via XXV Luglio) con una frequenza di passaggio dei mezzi di 10 minuti. La linea blu il parcheggio di Settelacquare e quello di via Bari con il centro città e il Luna Park con una frequenza di 15 minuti.

Le persone con disabilità avranno a disposizione due aree a parcheggio riservate: lungo Viale De Pietro (che diventerà a senso unico da Piazza del Bastione a Via Garibaldi) e lungo Viale Otranto (da via Don Minzoni fino a Via San Lazzaro). Sarà sufficiente esibire il pass CUDE.

Il sindaco, Carlo Salvemini, dal suo profilo, commenta: “Ci siamo: domani 24 agosto comincia la Festa di Sant’Oronzo. Per viverla bene l’invito che rivolgiamo a tutti è di muoversi – se possibile – utilizzando i mezzi pubblici e le aree a parcheggio messe a disposizione. In alternativa anche camminare a piedi o prendere la bici sono alternative comode, tenuto conto delle distanze necessarie a raggiungere la città storica che è il centro delle tante iniziative civili e religiose”.

“Qui in Comune abbiamo predisposto una gruppo di lavoro intersettoriale – commercio, turismo, ambiente, mobilità, lavori pubblici, polizia locale – per assicurare ordine, pulizia, igiene, decoro, accessibilità, legalità. La Festa patronale è della comunità tutta: ciascuno deve sentirsi parte, ciascuno deve fare la propria parte”. 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment