Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e Attualità“UNA FESTA DI COMUNITÀ”: IN OCCASIONE DELLE FESTIVITÀ 2021/2022

“UNA FESTA DI COMUNITÀ”: IN OCCASIONE DELLE FESTIVITÀ 2021/2022

“UNA FESTA DI COMUNITÀ”: IN OCCASIONE DELLE FESTIVITÀ 2021/2022

Unisalento organizza visite guidate gratuite al Monastero degli Olivetani e un concerto del Coro Polifonico al Duomo di Lecce

In occasione delle festività natalizie 2021/2022, l’Università del Salento ha organizzato due iniziative aperte alla comunità accademica e alla cittadinanza: una serie di visite guidate gratuite al Monastero degli Olivetani e un concerto del Coro Polifonico nel Duomo di Lecce.

Le visite guidate si terranno nei giorni 11, 18 e 29 dicembre 2021 e 7 gennaio 2022, in due turni alle ore 9 e alle ore 11. Saranno coinvolti alcuni docenti dell’Ateneo, a partire dal Rettore Fabio Pollice. Per partecipare occorre prenotarsi attraverso il modulo su https://www1.unisalento.it/visita-olivetani; saranno formati gruppi da 20 persone al massimo; green pass obbligatorio.

Il 21 dicembre, alle ore 18 nel Duomo di Lecce, l’Arcivescovo Michele Seccia celebrerà la Messa. A seguire, alle ore 18.45, in programma il tradizionale concerto natalizio del Coro Polifonico UniSalento. Verranno eseguiti i brani “Lauda, Jerusalem”, “Kyrie” e “Gloria in Re maggiore” di Antonio Vivaldi, “Cantique de Noël” (elaborazione di Luigi De Luca) di Adolphe-Charles Adam e il tradizionale “Gli angeli delle campagne”.

«Una festa di comunità per il personale, per gli studenti e per tutti coloro che si sentono vicini al nostro Ateneo e che desiderano vivere con noi questo momento particolare dell’anno», dice il Rettore Fabio Pollice, «Ci auguriamo che il 2022 ci conduca celermente sulla strada della normalità, da condividere con le persone che ci sono più care e nel segno dei progetti di sviluppo del nostro territorio su cui, insieme, potremo investire con tutta la nostra energia e la nostra voglia di futuro. Buone feste dall’Università del Salento».

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment