Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCulturaXII EDIZIONE SALENTO BOOK FESTIVAL 2022 LA FESTA DEI LIBRI, LA MOVIDA DEI LETTORI

XII EDIZIONE SALENTO BOOK FESTIVAL 2022 LA FESTA DEI LIBRI, LA MOVIDA DEI LETTORI

XII EDIZIONE SALENTO BOOK FESTIVAL 2022 LA FESTA DEI LIBRI, LA MOVIDA DEI LETTORI

GIUGNO – LUGLIO – AGOSTO

Mercoledì 22 giugno 2022

Piazza Tellini – GALLIPOLI / ore 20.00 ANNALAURA GIANNELLI presenta il libro “Il segreto della Maddalena” (Les Flâneurs Edizioni)

Piazza Tellini – GALLIPOLI / ore 21.00 GIANLUIGI NUZZI presenta il libro “I predatori (tra noi)” (Rizzoli)

Giovedì 23 giugno 2022

Castello Acquaviva d’Aragona – NARDÒ / ore 20.00 ANNALAURA GIANNELLI presenta il libro “Il segreto della Maddalena” (Les Flâneurs Edizioni)

Castello Acquaviva d’Aragona – NARDÒ / ore 21.00 GIANLUIGI NUZZI presenta il libro  “I predatori (tra noi)” (Rizzoli)

Salento Book Festival al via con le prime presentazioni di libri. Si parte da Gallipoli e Nardò, mercoledì 22 e giovedì 23 giugno, in entrambi i casi con doppio appuntamento. Protagonisti sono Annaluara Giannelli con il suo ultimo libro, “Il segreto della Maddalena” (Les Flâneurs Edizioni), e il giornalista Gianluigi Nuzzi che porta al Salento Book il suo reportage sull’abuso di stupefacenti che genera “predatori”.

Ideatore e conduttore di programmi televisivi di successo, attualmente di Quarto Grado su Rete 4, autore di una serie di bestseller internazionali sugli scandali in Vaticano, adesso Nuzzi mostra, con riferimento a fatti di cronaca, un mondo in cui l’uso sfrenato di stupefacenti e medicinali crea una  dimensione parallela popolata di allucinazioni e tragedie. “I predatori (tra noi)” (Rizzoli) verrà presentato il 22 giugno a Gallipoli in Piazza Tellini (introduce la serata il sindaco di Gallipoli Stefano Minerva, dialoga con l’autore Nadia Marra), e il giorno successivo a Nardò al Castello Acquaviva d’Aragona (introducono la serata il sindaco di Nardò Pippi Mellone e l’Assessore alla Cultura Giulia Puglia, dialoga con l’autore Emanuele Gatto), sempre alle ore 21. Entrambi gli incontri saranno preceduti, alle 20, dalla presentazione del libro di Annalaura Giannelli (dialogano con l’autrice Eugenia Chetta a Gallipoli ed Maria Pia Romano a Nardò).

Ingresso gratuito. Dettagli suwww.salentobookfestival.it. Info 348/5465650.

“Salento Book Festival” è la più grande rassegna itinerante pugliese legata all’editoria che porta storie in piazza, tra vicoli, giardini, castelli e belvedere sul mare, ospitando alcuni degli scrittori e delle scrittrici più amati ma anche personalità del mondo del giornalismo, della musica, dello spettacolo che presentano i propri lavori editoriali.

Organizzata dall’associazione culturale Festival Nazionale del Libro, ideata e diretta dal giornalista Gianpiero Pisanello, fa tappa quest’anno in sette comuni della provincia di Lecce: Collepasso,  Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Gallipoli, Nardò, Parabita e, con un progetto speciale, Tuglie, città in cui il festival è nato e ha mosso i primi passi.                                                                                     Diventano palcoscenico per 50 tra autori e relatori, ospiti degli oltre 35 appuntamenti in programma lungo i tre mesi estivi, per vivere il Salento attraverso “La Festa dei Libri, la Movida dei Lettori”.

ROSONI PER LA TRAMA 2022

“Le luminarie salentine sono per noi il simbolo della festa, quella che, da sempre, riunisce la comunità nelle piazze e per le vie – dice Gianpiero Pisanello. Ed è per questo che la luminaria continua ad accompagnarci come tema grafico, tuttavia con un nuovo orizzonte: ci potrete vedere un rosone di luminarie, ma anche un rosone tipico di alcune nostre pregiate facciate, davanti alle quali si svolgono molti nostri appuntamenti, o un piccolo rosone fatto all’uncinetto, in memoria delle tradizioni che colorano questa terra, seguendo una trama ben costruita come quella che un buon libro deve avere. Così sintetizziamo graficamente la nostra Festa dei Libri e Movida dei Lettori: i nostri incontri spero siano, ancora una volta, occasioni per approfondire e approfondirsi, per guardare da un altro punto di vista, per confrontarci su ciò che scopriamo nelle pagine, per arricchirci e – perché no? – anche semplicemente chiacchierare sulle storie, ritrovandoci nelle piazze, sulla scena di alcuni degli scorci più belli del Salento e con un pubblico variegato, di tutte le età, che ci segue con affetto tutto l’anno” conclude Pisanello.

LIBRO SOSPESO

La dodicesima edizione del Salento Book Festival si propone anche attraverso una nuova iniziativa solidale. In ogni appuntamento in programma, al banchetto dei libri sarà possibile acquistare un “Libro Sospeso”, da destinare ai progetti del Reparto di Onco-Ematologia Pediatrica dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce e della Caritas Diocesana di Nardò-Gallipoli.

PREMIO SALENTO BOOK FESTIVAL

Novità dell’edizione 2022 è l’istituzione del Premio “Salento Book Festival”, consegnato non solo a scrittori ed autori ma anche a personalità del mondo della cultura, della musica, dell’arte, dello spettacolo, della solidarietà.

PREMIO “BPER: BANCA – SALENTO BOOK FESTIVAL”.

Ad Andrea Delogu sarà consegnato il Premio “BPER: Banca – Salento Book Festival”.

“BPER Banca è impegnata da molti anni a promuovere la cultura e in particolare la letteratura affiancandosi ai principali festival letterari italiani”, dichiara Cosimo Cardellicchio, responsabile Lecce sede di BPER Banca, “la presenza accanto al Salento Book Festival conferma la volontà di assumere un ruolo di indirizzo culturale con l’obiettivo anche di favorire uno sviluppo economico che sia durevole e sostenibile del tempo”.

“SALENTO BOOK FESTIVAL” POP BAG BY LA SELLERIE LIMITED

“Celebriamo il Salento Book Festival con una nuova creazione. Canvas bianco in cotone Salentino, interamente stampato a mano con i rosoni della Puglia, simbolo delle feste patronali, delle tradizioni e dell’edizione 2022. Acquistando questa speciale POP BAG si può investire in cultura e sul Salento Book Festival. Infatti, una parte del ricavato della vendita di questa “limited edition”, sarà devoluto al Festival che da anni porta nelle piazze salentine cultura e amore per il bello”. Alberto Persano per LA SELLERIE Limited.

Gli appuntamenti del SBF (tranne 31 luglio e 18 agosto a Tuglie) sono ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

11 SANITÀ: “PRONTO SOCCORSO PRESI D’ASSALTO, TRA MEDICINA TERRITORIALE ASSENTE E CARENZA DI PERSONALE”

Nota del capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Paride Mazzotta.

“Se i nostri pronto soccorso sono presi d’assalto ed il 50 % dei pazienti visitati sono codici bianchi o verdi (non urgenti), significa che i cittadini non sanno a chi rivolgersi perché vi è una vera e propria rarefazione dei servizi territoriali. Gli ultimi dati dell’Agenas confermano quanto sosteniamo: da inizio giugno, ci sono mediamente 2.700 accessi giornalieri. La verità è sotto gli occhi di tutti: i pugliesi, se non hanno possibilità di essere visitati dal medico di base (o se hanno bisogno di prestazioni diagnostiche) si recano al pronto soccorso perché non vi sono altre strutture pubbliche in grado di accoglierli. La povertà diffusa non fa che aggravare la situazione: chi ha bisogno di una radiografia, per esempio, tende a recarsi al pronto soccorso perché non può permettersi di farla privatamente. Chi si taglia non gravemente non sa dove andare, se non al pronto soccorso.

Questo aumento non fa che far salire alle stelle la pressione sul personale, già numericamente carente: medici, infermieri e operatori tutti sottoposti a ritmi di lavoro massacranti e ad uno stress fortissimo. Nelle scorse settimane abbiamo già sollecitato l’assessore Palese a riferire in Commissione sul caos dei pronto soccorso così come sull’organizzazione delle strutture di comunità annunciate, che dovrebbero sopperire alle voragini della medicina del territorio. Siamo ancora in attesa di riscontro, ma la questione rischia di esplodere e ci auguriamo che la Giunta regionale si attivi, coinvolgendo il Consiglio regionale in un percorso complesso che ha come prima tappa le assunzioni di personale sanitario. Diversamente, anche le strutture di comunità non riusciranno ad offrire le risposte attese dai cittadini”.

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment