HomeAlmanaccoALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

ALMANACCO DEL GIORNO

Almanacco di Mercoledì 24 Luglio 2019

Trentesima settimana dell’anno

Giorni dall’inizio dell’anno: 205 * Giorni rimanenti alla fine dell’anno 160

Il sole sorge a Roma 4.57 e tramonta alle 19.36 (ora solare)

Il sole sorge a Lecce 4.52 e tramonta alle 19.11 (ora solare)

OGGI SI FESTEGGIA – Santa Cristina

ACCADDE OGGI: 1911 – Scoperto il sito di Machu Picchu:

Fu un archeologo ed esploratore statunitense a riportare alla luce una delle sette meraviglie del mondo moderno, scrigno dell’antica civiltà Incache, tra il 1200 e il 1500, costruì un grande impero nella regione andina, compresa tra Cile, Colombia, Ecuador e Perù. 

Hiram Bingham cominciò ad appassionarsi alle antiche civiltà precolombiane (Aztechi, Toltechi, Maya, Chibcha e Inca), dopo aver ottenuta la cattedra di Storia Sudamericana all’Università di Yale. Una spedizione organizzata dall’ateneo diede i suoi frutti il 24 luglio 1911: nella valle peruviana dell’Urubamba, a 2.430 metri di altitudine sul mare, venne scoperto il sito archeologico di Machu Picchu.

La sensazionale scoperta, esaltata da un fotoreportage sulla celebre rivista National Geographic, affascinò il mondo intero e diede inizio alla fortuna turistica dell’area, inclusa nel 1983 tra i Patrimoni dell’umanità tutelati dall’UNESCO.

EVENTO SPORTIVO: 1908 – La maratona di Pietri:

Una pagina storica dell’atletica italiana alle Olimpiadi di Londra del 1908. Dorando Pietri, al termine della maratona, è esausto e cade più volte prima del traguardo. Per superarlo è aiutato da due persone e per questo motivo è squalificato.

NACQUERO OGGI:

1957 – Vincenzo Salemme – attore

1959 – Giuseppe Abbagnale – ex canottiere

1983 – Daniele De Rossi – calciatore  

LA FRASE CELEBRE:

E’ impossibile godere a fondo l’ozio se non si ha una quantità di lavoro da fare.(Jerome K. Jerome)

IL PROVERBIO:

Per Santa Cristina la sementa della saggina.

IL SEGNO ZODIACALE: LEONE – Dal 23/07 al 22/08

Il pianeta dominante è il Sole, l’elemento è il fuoco e la qualità è fissa

Il Sole è nel segno approssimativamente tra il 23 Luglio e il 22 Agosto.

Colore da portare: il giallo oro.

Metallo: l’Oro, simbolo del sapere, che dà coraggio e vitalità

Pietra Portafortuna: ambra. La pietra del Leone è l’ambra, nota per la capacità di inglobare al suo interno resti di animali e vegetali. Le sue virtù sono quelle di stimolare i rapporti interpersonali e favorire il successo personale. Ha proprietà calmanti e antidepressive, combatte le allergie e stimola il sistema endocrino, la milza e il cuore.

Giorno favorevole: la Domenica, il giorno del Sole.

Il simbolo grafico che rappresenta il segno zodiacale del Leone raffigura in modo stilizzato la coda dell’animale, segno di forza e potenza, ostentazione e orgoglio.

Mitologia:

La mitologia attribuisce al Leone numerose leggende, considerando che la sua immagine viene accostata spesso a quella del sole, raggiante e potente come esso. Il Sole è in senso lato l’incarnazione di Dio, ma anche la superiorità dell’eroe. I Greci posizionarono questo segno nella quinta costellazione dello Zodiaco, dove l’animale era Nemea, leone affrontato e ucciso da Ercole nella sua prima prova

Caratteristiche dei Leone:

Il Leone è il segno del potere. Denota volontà e determinazione unite a gentilezza. Questo segno ha un ego fortemente pronunciato che tende ad eccellere in ogni circostanza. I nativi del segno infondono un senso di fiducia e possono rivelarsi grandi “cacciatori” del sesso opposto. Essi sono dei dirigenti nati, ma non amano vincere con troppa facilità in quanto preferiscono la conquista. Sono consapevoli del proprio valore ed amano essere apprezzati, il che li rende altamente suscettibili all’adulazione. Amano spaziare, sono ottimi organizzatori, ma prediligono il fatto che siano gli altri a svolgere il lavoro meno importante.

Poiché il Leone governa il cuore, i nativi di questo segno sono soggetti a disturbi cardiaci quando invecchiano. Possono inoltre dimenticare che il corpo tende ad indebolirsi, e questo può provocare un aumento della pressione sanguigna. Sotto il profilo psicologico gli individui nati sotto il segno del Leone sono orgogliosi, coraggiosi, prepotenti. Sono per istinto, ma non necessariamente nella realtà, dei capi. Tendono a comportarsi come tali, questo è degno di nota, anche quando non presentano le caratteristiche dei capi. Tendono a comportarsi come tali, questo è degno di nota, anche quando non presentano le caratteristiche dei capi. In alcuni casi sono dotati di un carisma particolare che li rende leader più facilmente degli altri, ma qualora manchino caratteristiche particolari del genere, rimane la presunzione, la velleità del comando, che molte volte, se svuotata della sua sostanza, diventa estremamente ridicola. Esteriorizzazione, ambizione, autorità, vitalità, fierezza, lealtà e magnanimità sono le sue caratteristiche di base. Tutte queste sono caratteristiche che riguardano solo la vita terrena ed hanno tutte un denominatore comune: la volontà, intesa nel senso più completo del termine. La stessa volontà, se negativizzata, porta a passione, facilità alla collera, orgoglio, tirannia, ricerca della gloria a tutti i costi, la tendenza a drammatizzare, anche a recitare (nella vita). Ciò che quasi stupisce nei nati sotto il segno del Leone è la straordinaria sicurezza di sé.

C’è in questo segno anche una tendenza allo sprezzo della volontà altrui, in questi casi l’autorità si tramuta in sete di potere o tendenza alla prevaricazione. La magnanimità è una grande qualità del segno. La combattività poi si esplica in due modi: uno umano (tendenza a combattere d’istinto), ed uno sovrumano (la vittoria sulle prove, l’espansione dell’ego a favore dell’umanità tutta). Il Leone, inoltre, è il segno dell’educazione, dei bambini, della gloria, della celebrità artistica.

I DOODLE DI GOOGLE: La riscoperta del Machu Picchu:

Il Machu Picchu è un sito archeologico inca situato in Perù e fa parte del Patrimonio dell’Umanità (lista dell’UNESCO). Anche se il luogo in qualche modo era già noto in precedenza, fu riscoperto il 24 giugno 1911 dallo storico statunitense Hiram Bingham, che comprese l’importanza delle rovine e intraprese una serie di studi e di scavi archeologici. Questo doodle, pubblicato nel 2011 in diversi paesi del Centro e Sud America, ricorda il 100° anniversario della riscoperta.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment